fbpx

Scopelliti a Monopoli (BA) per la summer school dei giovani di centro destra “Everst013”

foto summer school 1“Legame indissolubile con il territorio e la comunità, ma anche fiera militanza e continua capacità di confrontarsi con i cittadini e con le esperienze amministrative”, sono i concetti cardine dell’intervento che il Presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, ha tenuto ieri a Monopoli in occasione di  “Everest013” la summer school dei giovani del centrodestra che ha visto  la partecipazione di circa 500 ragazzi provenienti da tutto il Sud Italia.

Un campus di tre giorni che ha registrato la presenza, inoltre, di esponenti di maggiore rilievo del partito, offrendo a tutti i partecipanti la possibilità di confronto con i leader nazionali del PDL e non solo. A Scopelliti sono state affidate le conclusioni di uno dei dibattiti centrali dal titolo “Nord, Sud, Ovest, Est.  Dagli Enti Locali alle Regioni il voto che conta”, moderato da Daniele Romeo, Coordinatore del PDL Grande Città di Reggio e dirigente nazionale della Giovane Italia. Il Presidente ha ripercorso gli anni della sua militanza giovanile, spiegando quale deve essere oggi l’agire della politica.

foto summer school 3“In Calabria – ha affermato Scopelliti – abbiamo deciso di far parlare i cittadini. In un momento in cui è l’antipolitica a trionfare siamo andati nelle piazze, mettendoci la nostra  faccia e ascoltando quello che i cittadini pensano di noi, sono loro i protagonisti dei nostri incontri. La nostra iniziativa che si chiama il ‘Pdl in 100 piazze’ – ha detto ancora Scopelliti – sta ottenendo un grande successo. E’ un’occasione per confrontarci con i territori, per ascoltare le loro osservazioni e i suggerimenti. La nostra storia ci insegna che solo attraverso un rapporto saldo e duraturo con la base si possono raccogliere i frutti con i successi elettorali.  Nonostante oggi ci sia chi si divide tra falchi e colombe, non si comprende che al di la delle grandi emergenze che vivono i cittadini, ai tanti giovani eletti e ai tanti giovani che si avvicinano alla politica, occorre dare idee e valori di riferimento, che in questa fase che vive la politica italiana non si riesce a trasmettere. Ecco perché – ha successivamente affermato ai giovani Scopelliti – dobbiamo continuare a coltivare la storia della destra all’interno del nuovo grande partito che stiamo costruendo”. Concetti che hanno riscosso molti consenti tra i presenti. Nel corso del dibattito si è inoltre affrontato il tema del referendum sulla giustizia, con il supporto alla raccolta delle firme e dell’impegno politico programmatico della destra per la nascita del nuovo partito dei moderati italiani, guidato da Berlusconi. In collegamento telefonico è intervenuto anche il Vicepremier Angelino Alfano che ha portato il suo saluto e il suo apprezzamento per l’iniziativa. Si è invece parlato di finanza locale, dell’abolizione dell’imu, service tax e militanza con Nicola Giorgino Sindaco Andria, Francesco Ventola Presidente della Provincia Barletta-Andria-Trani, Basilio Ferrari Sindaco Paola, Sergio Fanelli Assessore Provincia di Bari e i Consiglieri regionali Sospiri (Abruzzo), Gramazio e Sabatini (Lazio), Orsomarso (Calabria), Bignami (Emilia Romagna) e il sottosegretario della Calabria Giovanni Dima.