fbpx

Rissa tra due famiglie calabresi a Reggio Emilia: cinque arresti

carabinieriDue feriti, di cui uno ricoverato in ospedale in condizioni serie, cinque persone arrestate con l’accusa di concorso in rissa aggravata, spranghe di ferro e bastoni sequestrati dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Reggio Emilia perche’ utilizzati nella zuffa. E’ il primo bilancio di una maxi rissa che si e’ scatenata ieri sera a Coviolo, frazione di Reggio, fino all’arrivo dei militari. Protagonisti cinque calabresi, originari della provincia di Crotone e residenti nella citta’ emiliana. Le cause della rissa sono ancora all’esatto vaglio dei carabinieri, ma potrebbero essere ricondotte a una situazione debitoria non risolta, che ha visto le parti passare dalla parole ai fatti. In manette sono finiti due fratelli nati a Crotone Vincenzo Rizzo, 21enne, Salvatore Rizzo, 27enne, e il loro padre Pietro Rizzo originario di Cutro, 55 anni, dall’altra un 20enne Luigi Le Rose ed il padre cutrese Antonio Le Rose di 44 anni, tutti abitanti a Reggio Emilia. Il ventunenne e’ stato ricoverato all’ospedale per un serio trauma commotivo e fratture ossee, e giudicato guaribile in 35 giorni.