fbpx

Regione Calabria: l’Assessore Gentile ha presieduto un incontro con i sindacati sugli investimenti Regionali in tema di infrastrutture

calabria 1L’Assessore regionale ai Lavori Pubblici Giuseppe Gentile – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – ha presieduto un incontro con i rappresentanti sindacali confederali per fare il punto sulla progettazione già avviata ed in corso per la realizzazione di infrastrutture ed opere edilizie. La riunione, che segue quella convocata e presieduta, nei giorni scorsi, con gli stessi organismi, dal Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti, è il frutto di un consolidato rapporto istituzionale di confronto che l’assessore Gentile ha avuto in questi anni con il sindacato. I  lavori, cui ha preso parte anche il neo Dirigente generale reggente del Dipartimento “Lavori Pubblici” Domenico Pallaria, che sarà ufficialmente nominato nella prossima riunione di Giunta, sono stati aperti dall’Assessore Gentile.

“La Calabria – ha detto – è una delle poche, se non la sola regione, che ha in corso appalti d’opera per un ammontare di circa ottocento milioni euro, di cui è soggetto attuatore. Lavori che, nell’arco di tre anni, porteranno all’utilizzazione di ben dodicimila addetti. Desidero anche dire che le nostre gare sono e saranno fatte con il coordinamento della S.U.A regionale”.

Gentile si è detto soddisfatto per il lavoro svolto dal Dipartimento e dagli Uffici che “con serietà e professionalità hanno lavorato perché potessimo raggiungere questi obbiettivi. Abbiamo lavorato finora, assieme al Presidente Scopelliti ed alla Giunta, in questo delicato campo, superando ogni aspettativa. Si tratta di un lavoro che, senza alcuna facile polemica, dalla Regione, non è mai stato fatto negli anni passati, in questo settore”.  Compiaciuti del lavoro fatto dall’Assessore Gentile si sono detti i sindacalisti intervenuti. Per  Roberto Castagna, della Segretario generale della Uil, l’auspicio è che questi investimenti possano dare un serio ritorno in termini occupazionali e “devo dire che per quanto illustrato dall’Assessore, abbiamo motivo di crederelo. Bisogna dare atto all’assessore Gentile per la sua concretezza perché in questo settore non basta la tranquillità dei fondi ma occorre la capacità di avere i progetti ed i cofinanziamenti”.

Paolo Sergio Tramonti, Segretario generale della Cisl, si è soffermato sulla necessità di dare una nuova programmazione per le dighe, convenendo con l’Assessore sulla necessità di fare un progetto comune in materia. Ha, poi, sottolineando l’importanza che il progetto delle metropolitane vada avanti. Per Bruno Martè, della Feneal Uil, è necessario anche un’anagrafe del monte-ore di lavoro, nei diversi comparti dell’edilizia, per capire quante e quali maestranze utilizzare. Martè ha anche parlato di edilizia popolare, trovando pronte risposte da parte dell’Assessore Gentile.
Luigi Veraldi, invece, Segretario generale di Cgil, ha posto l’accento sulla tipologia del contratto con cui si  andrà a regolare il rapporto con quanti verranno impiegati per la realizzazione della metropolitana, affinché si possa parlare di un contratto di lavoro edilizio e non di contratto improprio.
Infine, è intervenuto Mauro Venulejo, Filla Cisl, il quale ha apprezzato il “lavoro di programmazione fatto perché l’edilizia è il settore più importante, nell’ambito dell’occupazione nei prossimi anni”.