fbpx

Regione Calabria, Chiappetta (Pdl) sulla presidente della Commissione regionale per le Pari Opportunità Cusumano

images“Tante volte – ed in relazione ad una molteplicità di problemi ed aspetti che segnano il nostro territorio e la nostra comunità regionale – ho avuto modo di sottolineare come per la Calabria una delle assolute necessità sia la capacità di fare sistema. Utile ed indispensabile è la volontà di essere e sentirsi parte – pur nella differenziazione di ruoli e funzioni – di quella classe dirigente e politica che ha un mandato preciso: riorganizzare, rinnovare e modernizzare la Regione. Questa premessa – che dovrebbe valere anche nella quotidiana ed aspra polemica tra opposti schieramenti – ha naturalmente un valore ancor più stringente per coloro che ricoprono ruoli di responsabilità non solo politica”.
E’ quanto afferma il capogruppo del Pdl alla Regione Giampaolo Chiappetta che aggiunge: “Da questo punto di vista, trovo un pò sorprendente la nota di precisazione con la quale la presidente della Commissione regionale per le Pari Opportunità, Giovanna Cusumano, ha voluto sottolineare all’indirizzo della consigliere Tilde Minasi ruoli e compiti della Commissione, indicando peraltro una presunta inutilità del progetto denominato ‘Osservatorio regionale Donna Calabria’. Considerati i tanti problemi che abbiamo di fronte – rilancia Chiappetta- si tratta di sottolineature polemiche delle quali onestamente non c’è alcun bisogno; viceversa dovrebbe essere più visibile e netta una proficua collaborazione nell’interesse di una tematica cosi delicata ed attuale e cioè la rappresentatività delle donne nei comuni nelle assemblee elettive calabresi”.
Il capogruppo conclude così: “La Commissione regionale per le Pari Opportunità ha precisi compiti e funzioni ma il ruolo di un consigliere regionale – investito di una piena funzione di rappresentanza – consiste anche nel definire, programmare e sottoporre all’attenzione dell’Assemblea legislativa progetti e norme che contribuiscano a risolvere emergenze e problemi. Ed è in aderenza a tale importante ed insopprimibile funzione che la consigliera Minasi ha evidentemente inteso procedere con l’attivazione di un progetto denominato ‘Osservatorio regionale Donna Calabria’. Niente di sovrapposto rispetto alle funzioni della Commissione, bensì un utile ed ulteriore contributo nell’interesse delle donne calabresi”.