fbpx

Reggio, Scopelliti: “Il Policlino reggino vive una fase nuova”

scopellitiIl Presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – ha partecipato questa mattina ad un’assemblea tenutasi all’interno del Policlinico reggino “Madonna della Consolazione” con le organizzazioni sindacali (Nino Cogliandro e Mimmo Serranò per la Cisl e Franco Manunta per la Cgil) ed i dipendenti alle luce dei nuovi posti letto assegnati alla struttura. All’incontro, fra gli altri, sono intervenuti l’assessore regionale alle Attività Produttive Demetrio Arena, il legale rappresentante del Policlinico reggino Giovanni Pulitanò, il Direttore Generale dell’Asp 5 di Reggio Calabria Rosanna Squillacioti e il Direttore Sanitario dell’Azienda Francesco Sarica.

Il Governatore della Calabria, nella sua veste di commissario delegato per il piano di rientro sanitario, esprimendo la sua soddisfazione per la rinascita del Policlinico reggino dopo gli ultimi tre anni di difficoltà, ha dichiarato: “Siamo finalmente riusciti a definire il budget. Il Policlinico reggino vive una fase nuova e si è passati, nel giro di qualche mese, da una situazione di criticità ad un’altra di stabilità economica tant’è che presto verranno assunti quattro o cinque nuovi fisioterapisti. Gli ottantadue dipendenti, scongiurato il pericolo del licenziamento, affronteranno il futuro con maggiore serenità. Il tutto è stato possibile grazie al sapiente lavoro portato avanti dalla proprietà che è riuscita a creare un’efficace azione sinergica sia con la politica che col mondo sindacale. Noi, per quanto riguarda il Policlinico, siamo riusciti a mantenere fede agli impegni precedentemente assunti. Ognuno, nel rispetto dei ruoli, ha svolto con professionalità e sapienza il proprio compito e credo che questo risultato sia il frutto del gioco di squadra che abbiamo messo in campo. C’è stata, quindi, un’inversione di tendenza che ci consentirà il prossimo anno, se troveremo ulteriori risorse, di attivare nuovi servizi all’interno di questa struttura. Esiste, inoltre, la possibilità, sempre se ci saranno le condizioni economiche, di arrivare a nuove assunzioni nel comparto sanitario privato calabrese”.

Il Policlinico non lascia, anzi raddoppia con trenta nuovi posti letto (attivati lo scorso dieci luglio) che sono stati già destinati alla lungodegenza e quaranta che saranno assegnati alla Riabilitazione Cardiorespiratoria di cui dieci saranno in funzione dal prossimo primo ottobre per un totale di settanta posti letto post-acuzie. “La Regione – ha concluso il Presidente Scopelliti – ha assegnato un milione e quarantotto mila euro al Policlinico reggino per il suo completo rilancio. Tuttavia non appena si sbloccheranno le risorse sanitarie spero che molti dei nostri medici, che operano negli ospedali del Centro e del Nord Italia, rientrino in Calabria”. Il governatore Scopelliti ha anche chiesto al Policlinico di istituire un Pronto soccorso considerato l’affollamento che si registra quotidianamente agli Ospedali Riuniti.

Infine l’assessore Arena ha sottolineato, riprendendo quando detto dal Governatore della Calabria, che “ogni emergenza va affrontata rimanendo tutti sulla stessa barca. Il Policlinico reggino, adesso che ha risolto i problemi di natura finanziaria, potrà iniziare un percorso di sviluppo. La sanità Calabrese, grazie al Governo Scopelliti, vede finalmente la luce”. I rappresentanti sindacali, prendendo atto della nuova fase di rilancio del Policlinico, hanno rilevato che sia la Proprietà sia la Regione hanno mantenuto fede agli impegni presi per quanto riguarda la salvaguardia dei posti di lavoro.