fbpx

Reggio, inaugurazione anno scolastico: l’intervento dell’ex assessore Vincenzo Nociti

nocitiOgni anno scolastico che inizia è un pilastro della nostra storia umana e collettiva, giacché la scuola erige le fondamenta della Repubblica italiana: è una fucina di sapere e cultura che ogni giorno trasforma i giovani di oggi nei cittadini di domani”.

Esordisce con questa considerazione il messaggio augurale che l’ex assessore comunale alla Pubblica istruzione, Vincenzo Nociti, indirizza al mondo dell’istruzione in occasione dell’inaugurazione dell’anno scolastico.

Sono cultura, saperi, ma più ancora coscienza individuale e collettiva, etica della comunità, che la scuola con i suoi insegnanti ha il fondamentale compito di stimolare nei giovani, affinché divengano cittadini consapevoli e responsabili non soltanto di se stessi, ma della società in cui vivono”. Sottolinea ancora, Nociti proseguendo: “Pertanto, il primo pensiero va agli insegnanti: a queste donne e uomini cui affidiamo il futuro dei nostri figli e della nostra Patria. Professionisti ai quali è doveroso esprimere tutta la gratitudine per il lavoro che svolgono, giacché l’insegnamento non è per tutti, ma soltanto per coloro che sono dotati di una forte passione pedagogica, una grande preparazione culturale e una forte tensione sociale che spinge a voler contribuire al fondamentale percorso di costruzione di una nazione migliore. E nella mia esperienza di insegnanti così ne ho conosciuti molti”.

Quindi, l’ex assessore alla Pubblica istruzione si rivolge agli studenti: “A voi ragazzi dico: andate a scuola con passione, afferrate quest’opportunità non come una fatica, o come un obbligo, ma come un trampolino che vi permetterà di tuffarvi nella vita, dopo avervi aiutato a crescere e diventare degli uomini migliori. I banchi di scuola sono come una palestra che prepara i muscoli ad affrontare gli sforzi dell’esistenza. Così, i libri alleneranno l’energia del vostro cervello e vi renderanno capaci della libertà e del pensiero necessari per costruire il futuro che desiderate. Lo studio vi renderà cittadini coscienti della realtà che vi circonda, vi permetterà di raccogliere il testimone delle nostre tradizioni, e della nostra storia e di proseguire il cammino di progresso che da millenni l’umanità sta compiendo”.

In ultimo, ma non per importanza, Vincenzo Nociti sottolinea il ruolo fondamentale svolto quotidianamente dal personale non docente: “Figure professionali che con forte senso del dovere accompagnano e supportano il compito di insegnanti e studenti”.

Concludendo l’ex assessore comunale afferma: “Nel formulare a tutti: insegnanti, studenti, famiglie, personale non docente i migliori di auguri di buon lavoro per questo nuovo anno scolastico ripongo in questi giovani la speranza e affido loro il compito di essere cittadini migliori. A noi dico che è necessario proseguire nell’opera già avviata per sostenere l’aggiornamento della scuola, seguendo quei principi di garanzia del diritto all’istruzione e all’equità sociale che sono propri della sua funzione pubblica”.