fbpx

Reggina-Novara 1-1, le voci dagli spogliatoi

atzori_regginaEcco le dichiarazione del post partita tra Reggina e Novara terminata con il risultato di 1-1 grazie all’autogol di Colucci e la rete di Fischnaller

Il primo ad arrivare in sala stampa per il Novara è l’ex di turno Comi: “L’occasione che ho sbagliato è stato un episodio che ha dato il là al  pareggio amaranto, se avessi fatto gol staremmo qui a parlare di un’altra partita. E’ giusto il pareggio della Reggina che ha giocato un buon calcio, questo punto dà continuità ai nostri risultati e fa morale. Tornare al “Granillo” è stata una bella sensazione.Non ci sono stati i presupposti per rimanere a Reggio, sono legato alla città, ma per motivi precisi, ho scelto il Novara società più ambiziosa”.

E’ il momento di mister Aglietti:Volevamo un risultato positivo, un pareggio è giusto e meritato. La Reggina ha avuto una grande reazione, la squadra amaranto ha avuto più iniziative. Ci siamo abbassati troppo, vedere l’errore di Comi per la mia squadra è stato un contraccolpo. Come prestazione abbiamo fatto bene, ma potevamo fare bene. Chi ha giocato ha fatto però da certi giocatori mi aspetto di più. Crdo che noi facevamo molto fatica dalla parte di Foglio il quale è stato poco preciso. In avvio di ripresa ho sistemato la squadra e pensavo di aver l’occasione giusto per raddoppiare, ma non ci siamo riusciti. Abbiamo iniziato meglio noi, il gol è stato fortunoso, poi la Reggina ha merito il pareggio”

Per la Reggina, i primi ad arrivare in sala stampa sono Fischnaller e Lucioni.

Lucioni: “Lo svantaggio è stato immeritato, fino a quel momento il Novara non ci aveva messo in difficoltà. Eravamo in grande controllo della partita. Pian piano siamo usciti fuori, siamo stati bravi a reagire e fare la gara che abbiamo fatto. Quando si prendono 4 gol è giusto che si venga attaccati, ritengo che siamo stati bravi a metterci alle spalle quella partita. Non è facile ripartire, ma abbiamo lavorayo bene nell’aspetto mentale e oggi si è visto. Quando si va in campo tutti sappiamo cosa fare a prescindere con chi hai al tuo fianco. Non penso che il fatto che andiamo in svantaggio sia dovuto al fatto che il mister cambia la formazione, magari può essere perchè siamo titubanti all’inizio della gara.”

Fischnaller: “Ho fatto vari ruoli in questa stagione, sto cercando il mio spazio e al momento sulla fascia destra mi trovo bene, qui devo correre un po’ di più., perchè il mister vuole che si difenda a tre. In occasione del gol, non è facile stoppare la palla che arriva dalla sinistra, l’ho toccata col ginocchio e per fortuna è andata dentro. Penso che abbiamo fatto una grande partita contro una squadra forte che ha fatto però solo un tiro in porta trovando il gol”
E’ il turno del tecnico Atzori: “E’ stata una buona prestazione, peccato per non aver portato a casa i tre punti per tutte le occasioni create, oltre ai due punti contro il Bari ci mancano quelli di oggi. A Trapani pensavo di aver messo la formazione migliore, anche oggi è andata cosi. Ho cercato di chiudere gli spazi del Novara. Siamo passati dall’inferno al paradiso. Questa squadra ripeto, può giocarsela con tutti ed oggi l’abbiamo dimostrato. Se da Maicon posso aspettarmi la poca precisione sotto porta, non deve capitare a Cocco e Gerardi, ma purtroppo si può sbagliare, i più rammaricati sono loro. Penso che Strasser abbia fatto un’ottima gara, in affanno a livello fisico negli ultimi 10 minuti. Prima della gara con il Varese, valuterò la condizione di tutti, sicuramente farò qualche cambio, è fuori dubbio che per quel che riguarda le scelte, ogni sabato metto in campo quelli che secondo me sono i migliori. Ho una rosa di 25 giocatori, li sfrutto tutti. Ne convoco 20.  Colucci oggi è al 80% della sua miglior condizione, ma penso che lui possa migliorarla ancora. Ho deciso di giocare in difesa a tre perchè dopo Trapani mi sono reso conto che forse non siamo in grado di giocare a quattro.”
Interrogato sulla concretezza degli attaccanti della Reggina, rispondi Atzori risponde cosi: “Secondo me ho dei buoni attaccanti, ricordiamoci di Bonazzoni che arrivava a Reggio aver segnato 11 reti. Stessa cosa di Cocco. Sarà compito nostro mettere i ragazzi nelle condizioni di far gol. Mi sogna dare tempo anche a Gerardi e Cocco di crescere”.