Categoria: CALABRIAEDITORIALINEWSSPORT

Reggina, il saluto di Barillà: un altro “figlio del Sant’Agata” vola in serie A, “era il mio sogno”

Tags: Reggina

Sono molto contento, andare a giocare in serie A è sempre stato il mio sogno, ringrazierò sempre la Reggina per avermi dato questa grande opportunità, voglio salutare Reggio e questa società con grande affetto perchè se vado in serie A è grazie a questa società”: con queste parole concesse ai microfoni di StrettoWeb, Nino Barillà saluta Reggio e la Reggina per la sua avventura in serie A con la prestigiosa maglia della Sampdoria. Dopo 9 stagioni nella squadra della sua città, in maglia amaranto ha disputato 169 partite (35 in serie A, le altre in B) realizzando 10 goal (2 in serie A, una in Coppa Italia, le altre 7 in B). E’ un altro “figlio del Sant’Agata“, nato e cresciuto calcisticamente e anche personalmente in riva allo Stretto, che sbarca in serie A, dove raggiunge il suo amico Simone Missiroli che milita nel Sassuolo e altri grandi ex amaranto, diventati calciatori proprio nel vivaio della Reggina, come Giandomenico Mesto che fa parte dell’organico di Benitez nel Napoli che lotta per lo scudetto.