fbpx

Reggina, Atzori: “domani vogliamo i 3 punti, dobbiamo essere perfetti ma sarà difficile. Abbiamo lavorato molto”

atzori_regginaPresso lo Stadio “Granillo” di Reggio Calabria si è tenuta la conferenza stampa di mister Atzori prima della gara contro il Novara.

Un paio di anni fa a Padova è successa la stessa cosa, abbiamo preso la stessa imbarcata ed in campo c’erano Rizzo, Viola, Adejo, una squadra giovane. Questi ragazzi devono ancora diventare squadra, fino ad allora faremo fatica” ha esordito il mister.

Adejo va in difficoltà nella difesa a quattro, non l’ha mai fatto” ha aggiunto. “Nella marcatura devono migliorare. È stata una settimana diversa, anche i ragazzi hanno accusato il colpo di Trapani. Ho dovuto lavorare soprattutto sulla mente dei giovani. Mi sono dispiaciuti i toni che sono stati usati contro i giocatori specie sui giovani, vada contro l’allenatore, ma sono rammaricato per i toni usati contro i miei ragazzi. Ho lavorato anche sull’attenzione, allenamenti molti intesi. Affrontiamo un’ottima squadra specie da quando Aglietti si è seduto sulla panchina del Novara. Dovremo essere perfetti, anche se non lo saremo“.

CONVOCATI –Tutti a disposizione, recuperato anche Fischnaller. 20 convocati. Porte chiuse anche mercoledì perché ho provato dei calci piazzati ed avevo paura che qualche amico di Alfredo potesse riferire qualcosa“.

MODULO – “Questa partita per chi ha vissuto quella stagione è un motivo in più per cercare di ottenere una vittoria. Puntiamo ai tre punti, avrà una valenza differente rispetto a tre anni fa. La squadra è a conoscenza delle potenzialità del Novara, ancora non è deciso il moduloLe valutazioni che faccio vengono fatte in base a quello che vedo in settimana, se tornassi indietro non metterei in campo quella formazione così giovane. Non ho la palla di vetro, chi deve far le scelte, è normale che sbagli. Sono qui a metterci la faccia. Il mio obiettivo è il Novara, concentro tutte le forza sulla squadra di Aglietti. Da domani sera penseremo al Varese, mi piace pensare partita per partita“.

Alla domanda se la squadra è stata costruita dall’allenatore o gli è stata consegnata dalla società, il tecnico sorride e risponde affermando che “questa è una buona squadra che deve crescere. La società ha fatto il possibile per accontentarmi, hanno fatto di tutto, ho questi giocatori e me li tengo stretti“.

COLUCCI e STRASSER – “Possono tranquillamente coesistere nel centrocampo a tre tranquillamente. Il centrocampo secondo me a Trapani ha giocato bene, siamo mancati avanti e dietro. Strasser in panchina a Trapani è stata a scelta tecnica e non perché fosse tornato appesantito“.

COCCO E GERARDI INSIEME? – “Sì, Cocco e Gerardi possono giocare insieme domani“.