fbpx

Premier Letta: “Il Sud può essere la marcia del paese”

images“Da qui voglio dare un messaggio al Paese sul tema del Mezzogiorno”. E’ la premessa del premier, Enrico Letta, nel suo intervento alla Fiera del Levante di Bari. Il presidente del Consiglio parla del sud: “Non riusciamo a recuperare uno spirito coeso, dobbiamo – dice il premier – liberarci dalla sindrome dalla struzzo, togliere la testa dalla sabbia, dire la verita’, non nascondiamoci dietro gli alibi, non servono annunci choc o ricette miracolistiche, uomini della provvidenza, ma normalita'”. Letta fa dei riferimento al passato e alle promesse fatte da chi lo ha preceduto: “Il cambiamento che non arriva mai e’ quello che fa piu’ male, nessuno ha la bacchetta magica. Il futuro – osserva il premier – passa in primo luogo attraverso una costruzione europea per una nuova dimensione mediterranea”. “Il sud – sottolinea Letta – puo’ essere non il freno del Paese, ma la marcia: i ragazzi chiedono strada, non per sorpassare con sentimento di rivalsa i piu’ vecchi, ma per costruire”. Letta parla del diritto allo studio, degli investimenti operati dal governo in tema della scuola e rimarca come il Sud debba sfruttare soprattutto la “cultura e il turismo, la cultura e la formazione”.