fbpx

Messina: sborsano 800 euro per lavorare ma non ricevono alcuno stipendio, arriva Striscia la Notizia

stefania_petixLa vertenza di 400 corsisti della provincia di Messina che dopo aver sborsato 800 euro per un corso di formazione che li ha introdotti nel mondo dei call center, senza mai percepire alcun compenso approda a “Striscia la Notizia”. I 400 lavoratori, provenienti da S. Teresa, Nizza, Capo d’Orlando e Motta d’Affermo, dopo il corso avevano ottenuto un contratto a tempo indeterminato in due call center di recente apertura ma, dallo scorso febbraio, lo stipendio non sarebbe mai arrivato.

A quanto pare la società che li ha assunti, la Gm srl, dopo aver incassato gli 800 euro da ogni singolo aspirante dipendente a tempo indeterminato, e dopo averli assunti in due call center aperti a Santa Teresa e Capo d’Orlando, oltre a non pagare gli stipendi dei dipendenti, non ha nemmeno saldato i conti sia con i proprietari dei due locali, che con i fornitore Enel il quale ha già provveduto a cessare il servizio.

Nei giorni passati una rappresentanza dei lavoratori ha effettuato un presidio davanti la prefettura di Messina richiedendo l’intervento del prefetto, Stefano Trotta. Adesso, i dipendenti hanno deciso di chiedere aiuto alla trasmissione di canale 5, “Striscia la Notizia”, che attraverso l’inviata palermitana Stefania Petix ha ascoltato la storia di 400 lavoratori che hanno pagato per lavorare ma senza ricevere alcun stipendio.