fbpx

Messina: presentato oggi a Palazzo Zanca il circuito “Le Scalinate dell’Arte”

foto40Sono stati illustrati stamani, nel corso di una conferenza stampa a palazzo Zanca, dal sindaco, Renato Accorinti, e dall’assessore alla cultura e all’identità, Sergio Todesco, i progetti di riqualificazione delle sette scalinate del centro storico e l’ampliamento della dotazione infrastrutturale multimediale del palazzo della Cultura “Antonello da Messina”, denominati “Le Scalinate dell’Arte”. All’incontro hanno partecipato il progettista e ideatore del circuito, Giovanni Lucentini, (partner Team Project); Massimo Villari, project manager – sviluppo del sistema integrato multimediale; i progettisti, del Comune, Nino Principato; e degli allestimenti, Daniela De Domenico; e il responsabile del procedimento, Giancarlo Berenato.

Il sindaco Accorinti ha sottolineato che “l’arte aiuta l’uomo a crescere. Sogno una Messina diversa, con più verde e la creazione di nuove strutture che possano aggregare la nostra comunità. Le scuole saranno coinvolte in questo progetto delle scalinate per svolgere un’attività di controllo e monitoraggio”.

L’assessore Todesco ha aggiunto che “Messina è stata l’unica città ad avere fondi nell’ambito del POR-F.S.E.R. Sicilia 2007/2013 Asse III. E’ motivo di soddisfazione che luoghi di attraversamento dei cittadini diventeranno invece fruibili dalla collettività per eventi ed occasioni di crescita culturale. Il terzo aspetto è che il Palacultura svolgerà la sua funzione di laboratorio di cultura, dato che questo percorso multimediale si concluderà al Palacultura con postazioni complesse”. Obiettivo dell’iniziativa è la creazione di un circuito turistico-culturale finalizzato alla messa in rete degli assets culturali contemporanei per il potenziamento e la ridefinizione dell’offerta turistica locale ai flussi croceristici. “Le Scalinate dell’Arte” è un circuito integrato, inteso come una modalità organizzativa mediante la quale tutte le risorse e le attività di potenziale interesse del territorio, verranno coordinate in modo da formare un unitario sistema d’offerta turistico-culturale messinese. Obiettivo del circuito è condurre il visitatore alla scoperta delle diverse espressioni dell’arte e dell’architettura contemporanea, nei vari siti del circuito, che sarà individuato attraverso una cartellonistica stradale di tipo verticale e dei totem informativi che saranno da supporto ai turisti.

Tutto il circuito sarà cablato con sistema a fibra ottica e wireless in modo da poterne usufruire anche attraverso supporti multmediali; infatti è prevista la proiezione di un video promozionale del circuito delle Scalinate ai turisti presenti sulle navi da crociera che attraccheranno nel porto di Messina, al fine di interessare ed invogliare i croceristi a visitare il circuito e contestualmente la città. Il progetto prevede un itinerario che, partendo dal Porto, dove saranno allestiti dei chioschi informativi, si snoderà attraverso le piazzette tematiche; la Galleria di Arte Moderna e Contemporanea della provincia regionale; le Scalinate Caglià – Ferro; Sant’Anna; San Gregorio; la Rampa della Colomba; la Scalinata Rosa Donato; la Rampa Operaia; la Scalinata Mons. Francesco Bruno per concludersi al palazzo della Cultura “Antonello da Messina”.

E’ previsto anche un “luogo virtuale” denominato Cyberspazio per la gestione di strumenti e supporti multimediali. Al circuito saranno fidelizzate alcune categorie economiche quali albergatori, ristoratori, bar, negozi, cinema etc, inseriti, dopo una selezione, tra i protagonisti attivi dello stesso. Lo scopo è quello di garantire ai turisti servizi complementari certi e sicuri.