fbpx

Messina, Gioveni: “abolire la sosta a pagamento nel parcheggio Annunziata Ovest”

libero gioveniDi seguito il testo integrale di un’interrogazione rivolta dal consigliere comunale di Messina, Libero Gioveni (Udc), al sindaco Renato Accorinti, all’assessore alla Mobilità urbana, Gaetano Cacciola, ed al Commissario dell’Atm, Domenico Manna. Oggetto dell’interrogazione la richiesta di abolizione della sosta a pagamento nel parcheggio “Annunziata Ovest” o, in alternativa, la concessione di un pass per la libera sosta ai residenti

“Con ordinanza dirigenziale n. 391 del 3 maggio 2011 il Dipartimento mobilità urbana aveva attivato, a decorrere dal 1 giugno 2011 – scrive il consigliere Gioveni la regolamentazione della sosta a pagamento (integrandola con l’acquisto e l’utilizzo dei biglietti ATM) nel noto parcheggio di interscambio denominato “Annunziata Ovest”. Tale provvedimento, a distanza di quasi 2 anni e mezzo, risulta ancora fortemente indigesto agli utenti e ancor più ai residenti del viale Annunziata basso, che chiaramente, non disponendo di regolare “pass” per la sosta libera, trovano molte difficoltà a lasciare le proprie autovetture in aree limitrofe al parcheggio. Mi preme ricordare che questo ulteriore parcheggio si era aggiunto a quello già esistente denominato “Annunziata Est” ubicato a ridosso del capolinea Nord della tranvia, che in atto risulta ancora decisamente sottoutilizzato (si pensi che vengono coperti in media nei giorni feriali non più del 20% degli stalli totali), rendendo quindi quasi inutile mantenere la sosta a pagamento nel dirimpettaio parcheggio “Annunziata Ovest”! A supporto di quanto sopra specificato viene in soccorso anche un atto di indirizzo dell’ex Consiglio della V^ Circoscrizione, che dimostra come questa ancora vigente ordinanza sia del tutto inopportuna e discriminatoria soprattutto perché colpisce pesantemente tutti i residenti della zona che non dispongono nei loro vecchi condomini di garage privato o di spazi per la sosta condominiale, in quanto trattasi di stabili costruiti fra gli anni ’60 e ’70 con la vecchia normativa sulle costruzioni che non li contemplava. Diverse sono inoltre le aggravanti che – prosegue Gioveni – unite alla situazione sopradescritta, richiederebbero di rivedere l’ordinanza a beneficio di utenti e residenti; fra tutte, per esempio, la presenza della scuola superiore “Bisazza” che, essendo sprovvista di aree di parcheggio interne, rende la ricerca della sosta ai circa 1500 utenti della scuola un vero “terno al lotto”!!”

“Se poi a tutto ciò si aggiunge anche il fatto – conclude il consigliere centrista – che in gran parte delle vie limitrofe al parcheggio in oggetto (ivi compreso il borgo Paradiso) sono presenti dei divieti di sosta, si può ben comprendere quanto questa condizione risulti eccessivamente penalizzante per i residenti. Pertanto, in virtù di tutto quanto sopra esposto, il sottoscritto consigliere comunale interroga le SS.LL. in indirizzo, ognuno per la parte di propria competenza, se intendano valutare la possibilità:

1. di revocare l’ordinanza dirigenziale n. 391 del 3 maggio 2011 e quindi di abolire l’attuale sosta a pagamento nel parcheggio “Annunziata Ovest” lasciando inalterata quella esistente nel parcheggio “Annunziata Est”; ovvero, in subordine,

2. di procedere alla legittima attribuzione di “pass” per la sosta libera nel parcheggio “Annunziata Ovest” a quelle famiglie residenti che dimostrano di risiedere in condomini privi di garage e di spazi per la sosta condominiale”.