fbpx

Messina, deliberate le 26 schede relative ai programmi di lavoro per i cantieri di servizio: saranno coinvolti 800 disoccupati

assessori giunta ccorintiLa Giunta municipale, presieduta dal sindaco Renato Accorinti, riunitasi a palazzo Zanca, dopo avere esitato 14 provvedimenti di natura legale, ha deliberato, nell’ordine di priorità indicato dal numero progressivo, le 26 schede relative ai programmi di lavoro per i cantieri di servizio che, allegate alla deliberazione, ne costituiscono parte integrante e sostanziale. Tale provvedimento si presenta come un’occasione di lavoro, almeno per tre mesi, per circa 800 disoccupati con una fascia di reddito molto bassa.
I programmi di lavoro, elaborati dal sindaco Accorinti, dovranno essere ora presentati alla Regione, nell’ambito della misura straordinaria adottata dal governo regionale per sopperire alla povertà e all’emarginazione sociale presenti in città. Se i progetti venissero approvati a livello regionale, Messina potrebbe così usufruire di due milioni di euro.
I lavoratori, come abbiamo detto, circa 800, verrebbero gestiti attraverso un sistema di rotazione trimestrale e sarebbero impiegati nei più svariati ambiti: raccolta rifiuti, agricoltura, servizi sociali, verde urbano, arredo urbano, viabilità e manutenzione, cultura, cimiteri, raccolta differenziata, trasporto pubblico locale. In particolare i progetti, secondo quanto previsto dalla legge, sono destinati ai soggetti di età compresa tra i 18 e i 65 anni, che non abbiano un lavoro e con una fascia di reddito molto bassa. La retribuzione mensile per ognuno di loro sarebbe di 800 euro.
Nel dettaglio i 26 programmi prevedono attività quali il controllo dei biglietti di viaggio sui mezzi pubblici, la pulizia di tombini e caditoie, la pulizia di scalinate cittadine e di marciapiedi, i percorsi sicuri per il Pedibus, l’ampliamento dell’attività di raccolta differenziata porta a porta, nonché la gestione delle isole ecologiche. E ancora il censimento e la manutenzione degli spazi di gioco per i bambini, la pulizia di aree archeologiche, scerbatura e spazzamento nelle sei circoscrizioni cittadine. Nell’ambito dei servizi sociali i lavoratori si occuperanno dell’accompagnamento per i disabili ma anche l’accoglienza e il supporto ai migranti.
E’ previsto inoltre un piano per l’accoglienza nel settore turistico, con indicazione dei percorsi e dei luoghi di interesse per i turisti e i croceristi. Nel programma elaborato dall’amministrazione Accorinti non manca l’attenzione alle scuole cittadine, soprattutto la cura del verde pubblico negli spazi esterni.