fbpx

Messina: “Casa nostra” diventerà un parco urbano. Si attende solo sblocco finanziamenti regionali

/

Pulizia a piazza della vergognaDomenica 1° settembre il sindaco di Messina, Renato Accorinti, ha fatto visita al complesso “Casa nostra“, sito sul Viale Giostra, e incontrato i membri del Comitato “RisaniAmo Casa nostra”. Le palazzine in questione, afflitte da irrisolvibili problemi progettuali e strutturali, non possono essere abitate. Sostanzialmente abbandonate, sono luogo di vandalismo, spaccio di droga e ricovero per senzatetto. Il Comitato ha emesso la seguente nota:

Il Comitato RisaniAmo Casa Nostra domenica 1 settembre ha appreso con piacere, per bocca del Sindaco Accorinti, che é venuto a farci visita in occasione del massiccio intervento di MessinAmbiente, che la Zona di “Casa nostra” diventerà un modello di risanamento per tutta Messina. Il “Parco urbano“, previsto dal Piano di Zona Ritiro-Tremonti, già cantierabile, al posto delle sette palazzine da abbattere, qualificherebbe la vita di una zona di migliaia di abitanti. Spetta alle istituzioni regionali lo sblocco dei finanziamenti, ormai da venti anni, e la sinergia di tutte le volontà politiche dei deputati regionali e comunali messinesi.

A tal fine il Comitato ha scritto al presidente Crocetta una lettera, che trovate in allegato, insieme alla panoramica delle palazzine da abbattere:

Al presidente della Regione Sicilia

Palazzine da abbattere a Casa nostra

Le foto della visita del sindaco Renato Accorinti: