fbpx

Messina-Arzanese, le pagelle di StrettoWeb: Corona “Highlander”

IMG_1846Tre punti conquistati con non poche difficoltà. La sfida tra Messina e Arzanese può già essere archiviata con diversi aspetti da migliorare ma anche delle note positive su cui continuare ad insistere.

Ecco le pagelle dei giallorossi di Messina – Arzanese (1-0)

Lagomarsini, voto 8: il Messina è in giornata no? Tranquilli! L’estremo difensore scuola Genoa non conosce cali di concentrazione, sempre attento e sicuro. Quando c’è da essere decisivi si esalta e sforna numeri da fenomeno. Strepitoso al 96^esimo e 97^ quando nega il pareggio prima ad Ausillo e poi sul diagonale di Di Ruocco. Predestinato.

Cucinotta, voto 4,5: Finché resta in campo è un vero e proprio guerriero. L’assenza di Ignoffo lascia nelle sue mani le chiavi del centro della difesa, e lui che di esperienza ormai ne ha acquisita abbastanza fa il suo dovere senza sbavature. Un vero peccato l’espulsione, un’ingenuità che poteva costare molto più cara. Bene il temperamento ma ci vorrebbe più calma è sangue freddo. Pasticcio.

Guerriera, voto 6,5: Esterno…terzino? Chiedetegli tutto. A servizio della squadra, sempre ordinato e determinato. Garanzia.

Gherardi, voto 6: Nei primi 45 minuti di gioco che hanno palesato un quasi anonimo reparto avanzato, l’esterno offensivo ex Cska Sofia è stato di sicuro il più pericoloso. Dai suoi piedi parte l’azione più pericolosa del primo tempo. Prospettiva.

Chiara, voto 7: Sempre presente, una mina vagante in area avversaria. Sfiora il gol in due occasioni, nel primo e nel secondo tempo. Non ha lasciato la firma in questa gara, ma possiamo perdonarlo. In compenso è stato il vero punto di riferimento dell’attacco peloritano. Roccia.IMG_2018

Corona, voto 8,5: giovanotto classe 1974…..e che classe. Gioca tutti i 90 minuti, imposta l’azione, torna a dare manforte al centrocampo, salta l’uomo ed esalta la Sud con numeri di prestigio tra 2 o 3 avversari. Infine, quando c’è da metterla dentro risponde presente e lo fa realizzando una rete splendida, degna da copertina. Highlander.

Catalano, voto 6,5: “il Messina non ha gioco, il Messina non diverte” sono queste le solite critiche che sentiremo (e abbiamo già sentito) fino a fine campionato. Ma intanto il tecnico di Massa S.Giovanni continua per la sua strada, azzecca le sostituzioni e sa bene come motivare il gruppo (vedere approccio nella ripresa). Pragmatico.

Foto di Paolo Furrer