fbpx

Messina-Aprilia: voglia di riscatto. Catalano: “metteremo più cattiveria”

catalano5.1.2013Un avvio di campionato da dimenticare in fretta. Per il Messina il match di domani contro l’Aprilia è ben più importante dei tre punti. Occorre risvegliare gli animi e ritrovare la forza di un gruppo che sa lottare su ogni pallone e rimediare alle assenze. Domani al “S.Filippo”, oltre che la vittoria, sarà importante ritrovare lo giusto spirito di squadra e la mentalità vincente dimostrata in tutta la scorsa stagione.

Gli avversari – Per l’Aprilia, reduce dalla vittoria casalinga contro il Chieti nella 4^ giornata, non ci sono problemi di formazione. Il tecnico delle rondinelle, Giuseppe Ferrazzoli opterà per un classico 4-4-2. In difesa il Messina ritroverà una vecchia conoscenza, il centrale Andrea Impagliazzo che in maglia biancoscudata ha collezionato 22 presenze nella stagione 2011-2012. Ferrazzoli, intervistato pochi giorni fa da PianetaMessina confessa di temere la rabbia e la voglia di riscatto dei giallorossi: mi preoccupa non solo il valore del Messina, ma il fatto che abbia perso a Castel Rigone e che sarà arrabbiatissimo. Quindi dovremo stare molto attenti, per noi è una partita molto difficile”.

Nella gara di domani al “S.Filippo” saranno assenti per infortunio Guadalupi e Maiorano, out anche Cucinotta che sconterà l’ultima giornata di squalifica. Il tecnico dei giallorossi, Gaetano Catalano, insisterà sul 4-4-2 con Lagomarsini tra i pali, Silvestri a destra, Bolzan a sinistra, centrali di difesa Ignoffo e De messina.arzanese2Bode. A centrocampo Bucolo farà coppia con Simonetti (tra i più positivi in queste prime gare). Sulle corsie esterne si ruotano per un posto da titolari Guerriera, Costa Ferreira, Gherardi, Parachì e Quintoni, quest’ultimo poco utilizzato nelle ultime giornate. In attacco dovrebbe essere certa la copia Corona-Chiaria, ma occhio all’ipotesi Lasagna dal primo minuto.

Nella consueta conferenza stampa della vigilia Gaetano Catalano commenta il momento delicato della squadra, sottolineando i tanti infortuni, ma ponendo fiducia sul carattere e la forza del gruppo che saprà come riscattarsi già da domani.“Abbiamo subito troppi infortuni, alcuni gravi e sono situazioni che creano problemi perché tolgono elementi importanti. Certamente abbiamo sbagliato approccio in molte gare, dobbiamo avere più cattiveria. Sconfitte come quelle di Castel Rigore aiuteranno a farci maturare. Ma non ci abbattiamo, nelle difficoltà ci esaltiamo, siamo una squadra con identità che vuole riscattarsi e far bene già da domenica. Ho discusso con i ragazzi e sappiamo dove migliorare”. Spazio per qualche battuta sull’avversario di domani: “l’Aprilia è una squadra con giocatori importanti, soprattutto davanti. Solida, di categoria e viene da un risultato positivo, ma troveranno un Messina pronto a lottare col coltello tra i denti”.