fbpx

Messina-Aprilia, le pagelle di StrettoWeb: inossidabile Corona, Bolzan smarrito

Giorgio Corona (1)La sfida del “S.Filippo” tra Messina e Aprilia termina con un pareggio destinato a far discutere. I peloritani, non ancora brillanti dal punto di vista del gioco, dopo essere passati due volte in vantaggio vengono recuperati allo scadere del 4^ minuto di recupero grazie ad un bel gol di Montella libero di poter recuperare palla e concludere a rete.

Ecco le pagelle dei giallorossi

Lagomarsini, voto 7 – Superbo nel salvare il risultato due volte su Nicola Ferrara al minuto 25^. Incolpevole su i due gol subiti, oggi Montella era davvero in giornata di grazia. PortierOne

Bolzan, voto 5 – Dall’esterno mancino trevigiano ci si aspetta qualcosina in più. Timido in fase offensiva e impreciso nella fase difensiva. C’è anche un suo errore nell’azione che porta al secondo gol di Montella. Smarrito

Ignoffo, voto 5,5 – Lontano parente dello “Zio” alias il “Ministro della Difesa”. Anche lui come Bolzan, poteva fare di più per arginare l’ultima (e decisiva) sortita offensiva delle rondinelle. Da rivedere

Bucolo, voto 6 di incoraggiamento – Grinta e corsa non mancano mai, ma contro l’Aprilia si sono anche visti diversi errori in fase di fraseggio e difficoltà nell’impostazione del gioco, che per forza di cose, passa anche dai sui piedi. Impreciso

Lasagna, voto 6,5 – Senza dubbio tra i più positivi. L’attaccante palermitano ex Avellino è in evidente crescita, corre tantissimo e lotta su ogni pallone. Quasi sempre al centro delle azioni offensive dei giallorossi. Positivo

Parachì, voto 7 – Subentrato ad uno spento Gherardi entra subito nel vivo del gioco e suggella la sua prestazione con un pregevole destro a giro sul secondo palo che rientrerà di diritto nell’annovero dei gol più belli di questa stagione. Decisivo

Corona, voto 7,5 – Niente paura, ci pensa Re Giorgio. Capitano in tutto e per tutto, vero trascinatore e leader indiscusso. Si carica addosso le defaillance dell’attacco peloritano e confeziona un gol splendido: sombrero all’avversario e destro al volo imprendibile. Iron Man, alias Inossidabile

Catalano, voto 5,5 – Se il Messina non si esprime al meglio delle sue potenzialità sono palesi le sue responsabilità. Ma la sostituzione di Parachì è risultata (quasi) vincente, e di certo assenti per squalifica e infortuni non aiutano il tecnico di Massa S.Giovanni. Combattuto