fbpx

Mercato Reggina: Barillà verso il Chievo, per i due uruguaiani manca solo la firma

barillàDopo la brutta prestazione fornita a Lanciano, il tecnico Atzori ha smorzato gli animi chiarendo che se questa è la vera Reggina, la serie A è veramente lontana. I buoni propositi della società non corrispondono assolutamente con quelli del tecnico di Collepardo che per la gara di ieri salva solamente Benassi e Cocco che ha siglato il gol del pareggio. Col mercato che chiuderà domani sera alle 23:00, la Reggina dovrà correre ai ripari nonostante i tanti acquisti già fatti fino ad ora. La notizia del giorno è la possibile partenza del reggino Nino Barillà.
BarillàSi, non stiamo scherzando proprio il giocatore reggino che dopo tanti anni potrebbe cambiare casacca. Con la maglia amaranto ha disputato 163 partite (35 in serie A, le altre in B) realizzando 10 reti (2 in serie A, una in Coppa Italia, le altre 7 in B). Dalle notizie in nostro possesso, sembrerebbe che la società amaranto già da qualche giorno, abbia avviato una trattativa con il club di Campedelli, presidente del Chievo Verona per il ritorno in serie A del giocatore. Nel caso in cui l’affare dovesse andare in porto, viste le poche garanzie che dà Contessa, la Reggina si sta tutelando contattando il Cesena, ma il nome del giocatore in questione per la fascia sinistra rimane top secret.
Per quanto riguarda il mercato in entrata, secondo un portale uruguaiano,  il difensore Polenta sarebbe già a Reggio Calabria e lui stesso ha annunciato il suo passaggio alla Reggina. Sempre nella giornata odierna dovrebbe arrivare la firma di Matias Alonso già da sabato in viaggio verso l’Italia, anche se il giocatore è corteggiato dal Bari. Intanto la dirigenza sfoltisce la rosa cedendo Castiglia al Vicenza, D’Alessandro al Cuneo, Burzigotti al Castel Rigone, Giosa al Como e Alessio Viola al Barletta dove ritroverà Camilleri e Dall’Oglio.