fbpx

Lega Pro: il Messina cade a Castel Rigone

Lagomarsini (2)Dopo 26 risultati utili consecutivi nell’anticipo della 4^ giornata di Lega Pro si materializza l’amara sconfitta del Messina sul campo del Castel Rigone. Non basta un super Lagomarsini che dopo appena 30″ dall’inizio del match salva il risultato sul destro angolato di Coresi e poi (al 13^esimo minuto) neutralizza il rigore battuto da Agostinelli.

E’ mancato soprattutto, come è già accaduto, il giusto approccio alla gara. E così il Messina scende in campo allo Stadio “S.Bartolomeo” timido e impacciato al cospetto di un Castel Rigone determinato a mettere sotto i peloritani. Il primo tempo si chiude a reti inviolate ma solo grazie alle gesta da campione dell’estremo difensore giallorosso, chiamato a fare gli straordinari sulle sortite offensive dei padroni di casa. Nella ripresa ci si aspetterebbe una risposta di orgoglio del Messina che però non arriva, e ne consegue il vantaggio umbro con Tranchitella che in area piccola si destreggia senza troppi problemi e segna l’1-0 al 68^esimo minuto. Anche il gol dei padroni di casa non basta a scuotere gli uomini di mister Catalano, spesso imprecisi e decisamente sterili negli ultimi 20 metri. In pieno recupero, precisamente al 92^esimo, arriva il raddoppio del Castel Rigone firmato ancora Tranchitella che disegna un’ottima parabola su punizione segnando il definitivo 2-0.

Difficile capire i motivi di una prestazione così sottotono dei giallorossi, dunque, come spesso accade, ci affidiamo ai numeri per tentare di analizzare cosa non funziona in questo avvio in salita del Messina. La formazione del tecnico Catalano in queste quattro gare ha subito 3 reti, mettendone a segno solamente due. Ma il dato più significativo sono i pochissimi tiri in porta dell’attacco giallorosso: appena quattro. E’ logico che essendo ancora all’inizio del campionato certi meccanismi possono non essere rodati al meglio, e la sconfitta di oggi non è certo una tragedia (vedere batosta di Ribera dello scorso di Serie D) per il proseguo della stagione. Ma un piccolo campanello d’allarme sembra essere già scattato…..il Messina sotto porta fa fatica.