fbpx

La VII Circoscrizione del Distretto Lions si è riunita a Gambarie

lionsI fatti hanno dato ragione al Presidente della VII Circoscrizione, Gianni Micalizzi, sostenuto dalla “squadra” composta dall‘infaticabile e prezioso segretario Sandro Borruto, la bravissima cerimoniere Raffaella Rizzo Benintende, l’ottimo Officer telematico Piero Multari e dal l’insostituibile addetto stampa Maurizio Bonanno, che per la prima riunione del nuovo anno sociale, tenutasi nella Sala Verde dell’hotel Miramonti di Gambarie d’Aspromonte, ha scelto di avviare un confronto sul lionismo, attraverso la Lectio Magistralis del Past Governatore Armando Veneto. Patrocinato dall’Ente Parco dell’Aspromonte, l’incontro, al quale ha partecipato il presidente dello stesso Ente, Giuseppe Bombino, presente anche il Sindaco di Villa San Giovanni, Rocco La Valle, si è segnalato per una presenza nutrita di Soci in rappresentanza di tutti i Clubs della Circoscrizione, e di un significativo numero di Past Gavernatori, a far da cornice al gruppo dirigente del Distretto 108 Ya, con in testa il Governatore Luigi Buffardi ed i due vice Governatori, Liliana Caruso e Totò Fuscaldo. Intensa, ricca di spunti e di proposte, articolata e – soprattutto – immersa nella realtà odierna, con le sue problematiche e crisi, la relazione del Past Governatore Armando Veneto, che ha letteralmente ammaliato i soci presenti, numerosi ed attenti a cogliere il messaggio di forza e di rinnovamento lanciato. Un “Manifesto del nuovo Lionsimo che parta dal Sud”, è stato definito l’intervento di Armando Veneto, che ha puntato su alcuni concetti chiari e precisi indicando la strada maestra che dovrà percorrere il Lionismo se vuole stare al passo con i tempi. Perché “essere Lions è una scelta di Vita”, ha affermato Armando Veneto. Ma come si può essere Lions in una fase storica come questa, dove la “crisi della ragione” ha preso il sopravvento annientando quella società solidale che ha caratterizzato un passato ancora recente, sebbene ormai purtroppo superato? Per Armando Veneto, l’elemento distintivo sarà quello di operare tenendo sempre presente i principi lionistici, che rimangono inderogabili, e rispettando le regole, che in quanto Lions ci contraddistinguono, condividendone il metodo. Ciò consentirà di “…raggiungere le finalità attraverso la struttura associazionistica che come Lions ci caratterizza”. Sarà, dunque, questa la differenza, rappresenterà questa la spinta necessaria per agire: “Altrimenti – ammonisce il Past Governatore – si è compartecipi del decadimento del mondo occidentale, ormai incombente”. Lontani dalle meschinità di uomini mediocri, i Lions dovranno sentire il peso di mostrare la strada della tolleranza e del rispetto, puntando a vincere ma solo attraverso un confronto leale e – conclude Armando Veneto – “…esercitare la virtù della solidarietà, ma insieme”. Ecco la differenza: ciascuno di noi può singolarmente fare, realizzare, ma insieme, “insieme da Lions” tutto sarà possibile! L’intervento appassionato di Armando Veneto ha suscitato profonde emozioni coinvolgendo i tanti Lions presenti in un intenso dibattito. È stato il Governatore Lugi Buffardi ad evidenziare la forza di tanta partecipazione, “testimonianza – ha affermato – di un’associazione, il lionismo meridionale, che è viva e vitale, grazie alla presenza di uomini e donne di tale passione”. “Sono felice di essere tra di voi – ha aggiunto il Governatore – e sono sicuro che, lavorando così come avete mostrato oggi, da questa Circoscrizione arriverà un contributo importante per la nostra crescita ed il nostro successo”. La Vice Governatore Liliana Caruso, dal canto suo, ha sottolineato l’importanza di “superare le fazioni” ed ha invitato i Lions meridionali a “Andare oltre il proprio io” potendo così realizzare – insieme – i grandi traguardi che ci attendono”. Concetto ribadito dal II Vice Governatore Antonio Fuscaldo, il quale ha invitato a “puntare verso un obiettivo unico, così come indica il Lions”. Fuscaldo ha, quindi, esaltato il “valore dell’amicizia” ribadendo quanto sia “necessario il rispetto dell’altro”. “Nei grandi momenti della storia, la ragione chiama il cuore”: è questa la formula che ha voluto indicare il Past Direttore Internazionale Ermanno Bocchini, invitando ciascuno ad un atto di umiltà, perché: “Siamo tutti ospiti di questo pianeta”. Un momento di particolare emozione è stato vissuto quando ha preso la parola Annunziato Santoro per annunciare che non si ferma la straordinaria avventura di “Lucciola Blu”, che ha avuto nella eccezionale figura di Giovanna Lacava Gattola, una presenza costante ed un impegno speciale e unico. Questo sarà possibile grazie al sostegno al progetto che i fratelli Gattola hanno confermato di sostenere e che in particolare Paolo ha ribadito durante un toccante intervento. Alla fine, la palpabile soddisfazione del Presidente di Circoscrizione Gianni Micalizzi è apparsa più che legittima per un avvio di anno sociale che con la riunione di Gambarie può dirsi perfettamente riuscito, al di là di ogni più rosea previsione”.