fbpx

La strada scorrimento veloce “Gallico-Gambarie” vede finalmente la luce in fondo al tunnel [FOTO]

/

Gallico_Gambarie02E’ ad una svolta storica il travagliato progetto per la Gallico-Gambarie, l’arteria “mare-monti” da anni attesa dal territorio reggino e che finalmente, solo adesso, sta per vedere “la luce in fondo al tunnel”.

Questa mattina a palazzo Foti, il Presidente della Provincia, Giuseppe Raffa, il Presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti, il consigliere provinciale Francesco Cannizzaro e la dirigente provinciale Settore Viabilità Domenica Catalfamo, hanno annunciato per la prossima settimana la pubblicazione del bando di gara per l’appalto integrato dell’ultimo lotto della “Gallico-Gambarie”.

Gallico_Gambarie05Gremitissimo il Salone del consiglio provinciale; tantissimi gli Amministratori dello Stretto che hanno partecipato alla conferenza, segnale evidente dell’attenzione (e la fiducia) che le comunità della Vallata del Gallico prestano al completamento di questa strategica opera.

Il consigliere provinciale Cannizzaro ha spiegato come “con questo bando dimostriamo di dare risposte concrete al territorio; la giornata di oggi è anche una replica concreta a quella minoranza di persone che opera per screditare quanto buono si fa nella nostra terra”.

Nel rispetto dei tempi, assunti con la Regione, la Provincia ha approvato il “progetto definitivo relativo all’ultimo tratto, poco più di 4 chilometri e mezzo, Calanna – Podargoni”, ha aggiunto Cannizzaro che ha ringraziato il settore Settore 13 della Provincia per la celerità e l’impegno profuso.

Gallico_GambarieIl bando di appalto integrato (progettazione ed esecuzione ndr.) – come ha spiegato la Dirigente Catalfamoper un importo totale di 65 milioni di euro (fondi comunitari) verrà pubblicato nella prossima settimana, seguendo tempi cortissimi e grazie ad uno staff che ha lavorato quotidianamente per rispettare gli impegni presi”.

A monte un lavoro certosino per un progetto che dovrà prevedere viadotti gallerie artificiali e a anche una sistemazione fondamentale del territorio visto i problemi idrogeologici della zona

Il Presidente della Provincia Raffa ha spiegato come “l’Ente si è impegnato anche con una spesa di 4 milioni di euro, a ristrutturare e migliorare il segmento viario che da Podargoni porta a Gambarie d’Aspromonte. Un intervento quest’ultimo espressamente richiesto dell’Ue che l’ha ritenuto propedeutico al finanziamento ottenuto per il completamento della Gallico – Gambarie”. Raffa ha anche spiegato come la Provincia firmerà un protocollo d’intesa con la Prefettura contro il rischio infiltrazione mafiosa negli appalti pubblici. Un protocollo (“sciamano” ndr.) che consentirà di vigilare sulle ditte aggiudicatrici dell’appalto, dei subappalti e dei fornitori.

Gallico_Gambarie01Il presidente Scopelliti ha invece ripercorso le tappe di questa importante vicenda, spiegando come al suo insediamento alla Regione, si è scelto strategicamente di spendere i fondi Fas per opere prioritarie e di grande rilevanza, così come chiede l’Europa. “Per l’ultimo lotto della Gallico-Gambarie abbiamo documentato e dimostrato che la spesa era compatibile  e necessaria per l’intero territorio, e gli enormi benefici che questa opera porterà a tutta la Vallata ma non solo.  La Regione  – ha proseguito – ha già finanziato con altri dieci milioni la costruzione del pala ghiaccio, di un centro polivalente e di una piscina”.

L’obiettivo adesso, non solo per la politica ma per tutte le comunità, è quello di chiudere trenta anni di parole con i fatti:  concludendo ed inaugurando la Gallico-Gambarie  e dando il giusto lustro ad un territorio forse troppo spesso dimenticato custode di tesori ambientali e paesaggistici unici.