Categoria: CALABRIANEWSREGGIO CALABRIA

Immigrazione: giunti a Gioia Tauro nave con 300 profughi, c’è anche una donna incinta

E’ stata fatta attraccare da poco la portacontainer Bux Sailor battente bandiera liberiana con a bordo i quasi 300 profughi che l’equipaggio di una portacontainer diretta al porto di Gioia Tauro ha salvato in acque internazionali prelevandoli da un’imbarcazione in legno di circa 15 metri. Sulla banchina del molo nord del porto di Gioia Tauro sono pronti alcuni pullman, personale sanitario, polizia di frontiera, capitaneria di porto e guardia di finanza oltre ai carabinieri per accogliere i migranti che sono di nazionalita’ siriana, eritrea ed etiope. Tra i migranti c’e’ una donna incinta e una persona che potrebbe avere i sintomi della malaria. Per questo i soccorritori hanno attivato postazioni di emergenza con ambulanze pronte a trasferire i migranti nei centri ospedalieri della zona. I primi ad intervenire a bordo nave saranno medici della sanita’ marittima che dovranno verificare le condizioni di salute dei migranti ed eventuali rischi di contagio subito dopo verranno sbarcati tutti, identificati e trasferiti in un capannone posto nella seconda zona industriale di San Ferdinando per essere identificati. Sul posto ci sono numerose associazioni di volontariato tra le quali Emergency, l’associazione Il Cenacolo di Maropati, il Samaritano di Polistena con don Pino De Masi di Libera, protezione civile e Croce rossa. Le operazioni vengono coordinate dalla questura di Reggio CALABRIA e dal Commissariato di Gioia Tauro oltre che dalla Capitaneria di Porto.