fbpx

Per non dimenticare… 5 anni fa moriva il prof. Totò Delfino, Preside dell’Istituto Commerciale di Bovalino

02di Cosimo Sframeli – Il 22 settembre 2008, moriva a Bovalino il Professore Antonio –Totò- Delfino, scrittore alvariano e giornalista, per anni Preside dell’Istituto Commerciale di Bovalino. Nato a Platì il 5 novembre 1934, nel campo del giornalismo, ha scritto su riviste e giornali: “L’Europeo”, “ Tempo”, “Libero”.  Apprezzato giornalista, infaticabile perlustratore delle dinamiche criminali, ha  contribuito a mettere a nudo inquietanti aspetti e particolari contraddizioni della Calabria, andando controcorrente, con coraggio e senza peli sulla lingua. Ha osservato i comportamenti e le simbologie usati dalla ’ndrangheta, riuscendo a comprendere alcuni importanti “meccanismi”. Le sue opere: “Gente in Aspromonte” (1986), presentazione di Saverio Strati; “Amo l’Aspromonte“ (1994), presentazione di Vittorio Feltri (premio di giornalismo a Palmi 1995); “La nave della ’ndrangheta” (2005); “Il raglio dell’asino” (2008); “L’Aspromonte”.  I suoi studi sull’Aspromonte sono stati ritenuti “da collocarsi tra i classici dell’analisi sociologica del Mezzogiorno d’Italia”.