fbpx

Cosenza: prima visita istituzionale del neo prefetto Tomao a Palazzo dei Bruzi

/

logo_provincia_cosenzaIn queste prime settimane dall’insediamento si è già “goduto la città da turista” (avendo assunto l’incarico l’8 agosto) consigliandone la visita agli amici che “ancora non conoscono quanto bello e affascinante” sia il capoluogo bruzio, il neo prefetto della provincia di Cosenza, Gianfranco Tomao, che questa mattina si è recato in visita ufficiale a Palazzo dei Bruzi accolto dal sindaco Mario Occhiuto e dal capo di gabinetto Carmine Potestio.

Accompagnato dal vice prefetto vicario Massimo Mariani, il successore di Raffaele Cannizzaro ha disquisito all’incirca per un’ora con il primo cittadino soffermandosi a più riprese sul fatto di aver scoperto una Cosenza accogliente e ricca di suggestioni.
Si è trattato di un piacevole e informale colloquio di conoscenza, durante il quale Occhiuto ha elencato cenni storici, criticità e progetti dell’Amministrazione “Come avrà notato – ha affermato il Sindaco rivolgendosi al massimo rappresentante dello Stato sul territorio – in questo momento Cosenza è una città cantiere ma per fortuna abbiamo registrato disagi di viabilità soltanto lunedì scorso, a causa del rientro dalle ferie. Stiamo dunque trasformando il centro urbano contenendo al massimo i disagi per gli abitanti e i visitatori. Il Comune ha appaltato numerose opere – ci ha tenuto poi a dire – grazie all’utilizzo dei fondi strutturali scarsamente utilizzati perché, com’è noto, i fondi correnti comunali sono ingessati”.

A proposito del prossimo rifacimento dell’arredo urbano di corso Mazzini, non è mancato il riferimento alla futura valorizzazione di piazza XI Settembre su cui affacciano proprio gli uffici della Prefettura.
Contestualmente, si è parlato della difficile azione di recupero del centro storico (“per la quale sarebbe fondamentale il supporto dei privati”), del nuovo affidamento dei servizi delle Cooperative sociali per il cui bando è stata fondamentale la collaborazione fra Comune e Prefettura e delle politiche sociali (“a Cosenza – ha precisato Occhiuto – abbiamo un livello di welfare paragonabile solo a qualche città dell’Emilia Romagna”).

Dal canto suo, il prefetto Tomao ha apprezzato “la passionale descrizione esposta dal Sindaco, persona che immediatamente lascia trasparire quanto ‘senta’ la città” ed ha ringraziato per il benvenuto, aggiungendo: “Ho ascoltato di tanti progetti interessanti, Cosenza mi ha fatto da subito un’ottima impressione perché si presenta con un eccellente biglietto da visita. Con il Comune proseguiremo certamente in sinergia nell’opera che il prefetto Cannizzaro – ha dichiarato ancora Gianfranco Tomao – aveva iniziato. Senza dubbio – ha concluso – continueremo nella stessa direzione”.