fbpx

Cosenza: interruzione servizio di collegamento di trasporto pubblico locale Cosenza-Amantea, Oliverio scrive a Fedele

cosenzaDal 15 luglio scorso il trasporto pubblico di collegamento tra la città capoluogo, il comune di Amantea e diversi comuni del Savuto effettuato dall’azienda Fersal s.r.l. è stato improvvisamente interrotto, creando disagi notevoli ai cittadini, impossibilitati ad usufruire del servizio quasi per tutto il periodo estivo.
Naturalmente il perdurare della sospensione del servizio, giunta ormai quasi alla vigilia dell’apertura del nuovo anno scolastico, sta creando grande allarme e preoccupazione tra le famiglie, i sindaci e gli amministratori dei comuni interessati.
Per questo motivo, nel pomeriggio di oggi, si è tenuta presso la sede della presidenza della Provincia di Cosenza  una riunione ad hoc convocata dal presidente Oliverio al termine della quale si è deciso di inviare una lettera all’assessore ai trasporti della Regione Calabria Luigi Fedele con cui si chiede l’immediato ripristino del servizio, onde evitare problemi di ordine pubblico che la privazione di un servizio così essenziale quale è quello del trasporto pubblico locale e, in particolare, del trasporto scolastico, prevedibilmente determinerebbe.
Di seguito si riporta il testo integrale della lettera inviata da Oliverio a Fedele.

Pregiatissimo assessore Fedele,
come ho già avuto modo di comunicarLe telefonicamente, si è svolta in data odierna presso la sede della Provincia di Cosenza, una riunione con i sindaci e gli amministratori locali di undici comuni della zona del Savuto interessati al trasporto pubblico locale di collegamento tra il comune di Cosenza e quello di Amantea e viceversa, effettuato fino al 15 luglio u.s. dall’azienda Fersal s.r.l.
Detto servizio è stato incomprensibilmente interrotto, senza alcun preavviso o formale comunicazione ai comuni interessati, provocando seri disagi alle popolazioni residenti e a quanti, nel periodo estivo, hanno avuto necessità di raggiungere detti comuni o di spostarsi da essi verso altre direzioni.
Con l’approssimarsi dell’apertura del nuovo anno scolastico, al disagio si aggiunge anche una crescente preoccupazione delle famiglie che, in molti casi, si stanno rivolgendo ai sindaci per ottenere garanzie ed assicurazioni sul trasporto scolastico dei propri figli.
Considerata la grave situazione di disagio e preoccupazione, riteniamo sia necessario dare ad essa una risposta in tempi brevi e, comunque, prima dell’inizio dell’anno scolastico, attraverso il ripristino del servizio, così come è stato garantito fino al 15 luglio scorso.
Ciò anche al fine di evitare problemi di ordine pubblico che la privazione di un servizio così essenziale quale è quello del trasporto pubblico locale e, in particolare, del trasporto scolastico, prevedibilmente determinerebbe.
In attesa di una risposta concreta e tempestiva, La saluto cordialmente.