Categoria: CALABRIACOSENZANEWS

Cosenza: 10 avvisi di chiusura indagini nei confronti del management dell’a.s.p.

La Guardia di Finanza di Cosenza sta procedendo alla notifica a dieci indagati (componenti del management pro-tempore dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza, alcuni Dirigenti di tale Ente, ed alcuni liberi professionisti), dell’Avviso di conclusione delle indagini preliminari emesso dalla Procura della Repubblica di Cosenza.

Si tratta della conclusione di un primo filone investigativo relativo ad attività condotte nel settore del contrasto delle frodi al Sistema Sanitario Nazionale e segnatamente all’indebito conferimento, da parte dell’A.S.P. di Cosenza, di incarichi legali ad avvocati esterni senza il rispetto di alcuna procedura ad evidenza pubblica e senza la preventiva autorizzazione regionale, per come chiesto dalle norme di settore, ma soltanto su base fiduciaria.

Nel corso delle indagini, inoltre,  è stato accertato che per un lavoratore dipendente non solo veniva stabilita indebitamente la trasformazione del rapporto di lavoro da tempo parziale a tempo pieno ma, addirittura, allo stesso veniva consentito, senza alcun titolo abilitativo, l’esercizio – quale praticante abilitato – del patrocinio legale per contenziosi dell’Azienda Sanitaria.

È emerso, altresì,  che il Direttore Amministrativo pro-tempore dell’A.S.P. di Cosenza ha presentato – per l’ottenimento di tale incarico e di ulteriori mansioni presso Enti della Regione – un curriculum vitae artificioso ed ingannevole con riferimento, in particolare, al proprio titolo di studio.

L’attività svolta nello specifico comparto della Spesa Sanitaria testimonia, ancora una volta, l’impegno della Guardia di Finanza, come polizia economico-finanziaria, a tutela del bilancio nazionale e locale.