fbpx

Catanzaro, giovane non si ferma al posto di blocco: condannato

images Si è concluso con una condanna a un anno e due mesi di reclusione il giudizio per direttissima a carico di Marco Bevilacqua, catanzarese di 25 anni, arrestato sabato dopo essere fuggito all’alt della polizia. La sentenza è stata emessa dal tribunale monocratico di Catanzaro davanti al quale Bevilacqua è comparso a seguito del suo arresto per resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Il giovane che guidava senza patente, secondo quanto contestatogli, alla vista degli agenti di una volante della Questura che tentavano di fermarlo per un controllo è fuggito percorrendo alcune strade cittadine contromano e costringendo i poliziotti ad un pericoloso inseguimento. Bevilacqua è stato presto raggiunto e, a quel punto, ha tentato la fuga a piedi correndo verso la propria abitazione, in viale Isonzo, dove una ventina di persone, come lui di etnia rom, hanno tentato di impedire l’arresto ostacolando gli agenti.