fbpx

Castrovillari, l’amministrazione Lo Polito ha approvato il protocollo d’intesa per avviare in citta’ lo sportello del catasto

images“Grazie ad una forte sinergia politico – istituzionale, messa in campo dall’Amministrazioone comunale con l’Agenzia del Territorio – Ufficio Provinciale di Cosenza, l’Ufficio Catastale di Castrovillari sarà riattivato come Sportello decentrato autogestito e come Contact Center.”
Lo hanno reso noto il Sindaco, Domenico Lo Polito, ed il Vice , Carlo Sangineti, i quali precisano anche che presto verrà firmato il protocollo d’intesa e la convenzione speciale con l’Agenzia del Territorio di Cosenza curati dal segretario generale dell’Ente, Maurizio Ceccherini, per dare vita all’Ufficio che viene messo a disposizione dall’Ente con proprie attrezzature, strumentazioni, risorse e capacità.

“Il servizio di visura al pubblico- spiegano gli amministratori – sarà gestito dal personale del Comune di Castrovillari che rilascerà, dietro versamento dei tributi speciali catastali predisposti in convenzione, documenti rilevati attraverso la consultazione della banca dati informatizzata.”

Per l’erogazione del servizio i richiedenti, sotto la propria responsabilità, dovranno compilare e poi sottoscrivere l’apposito modulo di “richiesta visura”.
L’Ufficio catastale di Castrovillari, ubicato al piano terra di palazzo Cappelli, che usufruirà di collegamenti a banche dati dell’Agenzia delle Entrate, verrà potenziato dal Comune nella veste di soggetto sostenitore e collaboratore.

“Oltre alle visure catastali, con questa nuova configurazione, i cittadini e professionisti potranno tra l’altro ottenere – aggiungono gli amministratori- la correzione dei dati Catastali. “

“Il mantenimento e rafforzamento del servizio- affermano – è anche frutto di una forte collaborazione tra enti per ridare contenuti alle funzioni affidate all’Ufficio Catastale della città.”

“Questo sforzo – sostengono Lo Polito e Sangineti – per offrire un Servizio ancora più forte ed efficiente al Territorio ribadisce , come è avvenuto anche per la lotta a tutela del Tribunale, la volontà di fare di Castrovillari, non solo il capoluogo geografico del Pollino, ma sempre più la città di Servizio e dei Servizi che si vuole.”