fbpx

Caltagirone (Ct): inaugurata ieri la Casa dell’Acqua. Il sindaco: “risparmio per famiglie e meno rifiuti”

acqua-pubblica_fondo-magazineE’ stata inaugurata ieri pomeriggio, alla presenza delle massime autorità locali, la “Casa dell’acqua”, il primo erogatore di acqua pubblica a Caltagirone, allestito nel piazzale Falcone e Borsellino e frutto di un’iniziativa pubblico – privato. L’impianto eroga l’acqua dell’acquedotto comunale, ulteriormente filtrata e sterilizzata e disponibile refrigerata, naturale e gassata al costo di 4 centesimi al litro per la naturale e di 6 centesimi al litro per quella frizzante. La Casa dell’acqua fornisce una card elettronica ricaricabile (disponibile nella vicina edicola) per l’erogazione del servizio. “La qualità e la sicurezza dell’acqua – si sottolinea – saranno garantiti da controlli. Ciò consentirà la distribuzione di acqua depurata da odori e sapori sgradevoli, tipici dell’acqua di rubinetto, senza modificarne le caratteristiche”.

Per il sindaco Nicola Bonanno, “due i principali vantaggi: risparmio per le famiglie rispetto all’acqua minerale,  meno plastica e rifiuti e, quindi, positivi effetti anche da un punto di vista ecologico”. “Un’iniziativa – sottolinea l’assessore ai Ll.Pp. Giuseppe Marranzanoche contribuisce ad avvicinare la gente all’acquedotto come bene pubblico”.

Alla cerimonia sono intervenuti inoltre, la proprietaria Egle Bizzini e i parlamentari del Movimento 5 Stelle Gianluca Rizzo (deputato nazionale) e Francesco Cappello (deputato regionale), che hanno sottolineato “i molteplici aspetti positivi dell’iniziativa”.