fbpx

Calcio, Messina: verso il match con il Tuttocuoio. Catalano: “mi aspetto una partita giocata a viso aperto”

gaetano catalanoIl Messina si appresta ad affrontare la prima trasferta di questo campionato di Lega Pro per misurarsi contro il Tuttocuoio, squadra neopromossa con un organico molto giovane. Allo Stadio “Libero Masini” di Santa Croce (ore 14.30) i giallorossi affronteranno i toscani che nella precedente giornata hanno perso (2-1 al S.Vito) di misura contro il Cosenza pur disputando una partita di buon livello. Gli uomini di Catalano si trovano già in Toscana, e in queste ore hanno terminato il lavoro di rifinitura. Per i peloritani sarà un test interessante contro una formazione giovane e ambiziosa che all’esordio in casa vorrà senza dubbio ben figurare, soprattutto contro un avversario di spessore come il Messina.

Gli avversari. Nella formazione neroverde rientra dalla squalifica rimediata nello scorso torneo dilettantistico l’esperto mediano Balde Abdoulaye davanti la difesa. Con il suo rientro potrebbe cambiare anche qualcosa nell’assetto difensivo, infatti uno tra Colombini F. e Falivena potrebbe non trovare spazio nell’undici titolare. Potrebbero essere inseriti, invece, dal primo minuto i due nuovi acquisti Mariani (attaccante) e Tonetto (centrocampista). Lo schieramento, con ogni probabilità sarà il classico 4-4-2. “Domenica a Santa Croce – ha dichiarato mister Massimiliano Alvini sul sito www.tuttocuoio.it – sarà una grande festa sia per la società Tuttocuoio che per i tifosi di Ponte a Egola. Se consideriamo che sette anni fa il Tuttocuoio era in Prima Categoria e il Messina ancora in Serie A, si capisce l’importanza dell’evento. La squadra sta bene ed ha passato una settimana serena. Sono convinto che al debutta in casa, il Tuttocuoio venderà cara la pelle mettendo in campo soprattutto le idee. Il Messina, insieme a Ischia Isola Verde e Casertana, lotterà fino alla fine per la promozione. A noi il compito di portare a casa un buon risultato”. C’è, dunque, tanto entusiasmo attorno alla squadra e voglia di far bene. Per il Messina, fare bottino pieno al Masini non sarà certamente facile.

In casa Messina scelte forzate per il reparto arretrato; in seguito agli infortuni di De Bode e Cucinotta appare scontato una linea difensiva con Ignoffo e Silverstri centrali, Bolzan a sinistra mentre a destra potrebbe essere schierato Caldore. Dubbi soprattutto per gli esterni di centrocampo, insieme a Simonetti e Bucolo, che agiranno al centro del campo, potrebbero tornare sulle corsie esterne Quintoni e Costa Ferreira ma c’è da tenere in considerazione l’ottima prestazione del giovane Guerriera nella gara del S.Filippo contro l’Ischia. In avanti pochissimi dubbi, Guadalupi dietro la punta che con ogni probabilità dovrebbe essere Chiaria, a meno che non venga schierato dal primo minuto il capitano Giorgio Corona. Come detto, i peloritani si trovano già in Toscana e dunque è saltata la consueta conferenza stampa con il mister Gaetano Catalano che abbiamo raggiunto telefonicamente. Su come il Messina si appresti ad affrontare la gara del “Masini” alla vigilia il tecnico di Massa S.Giovanni non ha dubbi: “la squadra sta molto bene sia fisicamente che mentalmente”. Suglia avversari l’allenatore risponde: “conoscono bene mister Alvini, e ho visto parte della partita contro il Cosenza. Il Tuttocuoio è una squadra che come noi ha cambiato poco rispetto all’anno scorso quando ha vinto il proprio girone di Serie D. E’ un gruppo sicuramente ben rodato, domenica ha perso a Cosenza ma credo che meritasse di più per ciò che espresso nell’arco dei 90 minuti. Domani, giocando in casa mi aspetto un Tuttocuoio che cerchi in tutti modi di metterci i bastoni fra le ruote. Sicuramente avremo di fronte una squadra con tanti stimoli per provare a fare bene. Credo che domani sarà una partita giocata a viso aperto e difficile per entrambe le squadre. Noi abbiamo voglia di portare a casa un risultato positivo, e loro cercheranno di batterci anche per una questione di prestigio dato il blasone del Messina”. Sulla possibile formazione titolare Catalano, come al solito non si sbilancia: “ho tanti giocatori a disposizione e stanno tutti bene, da pochi giorni si è aggiunto anche l’ultimo arrivato Gherardi e come di consueto domani mattina farò le mie scelte”. L’allenatore dei giallorossi non esclude la possibilità di rivedere in campo dal primo minuto il capitano Corona: “Giorgio comincia a stare un po’ meglio rispetto la settimana scorsa, l’ho visto in crescita anche nell’amichevole con il Taormina e certamente anche lui potrebbe far parte dell’undici titolare di domani”.