fbpx

Calcio a 5: la Siac ripescata tra i professionisti

siac1L’Asd Siac giocherà il campionato di serie C2 di calcio a 5. Il Consiglio Direttivo ha sancito il passaggio di categoria per la società nerazzurra che da due settimane ha iniziato la preparazione agli ordini del tecnico Massimiliano Grasso e del preparatore atletico Franco Pagano.

Già nella scorsa stagione la squadra della presidentessa Maria Calorenne era riuscita a sfiorare l’attuale serie, raggiungendo la fase playoff. Da diversi anni la Siac si è ritagliata un ruolo da protagonista nel calcio a 5 disputando ottime gare e riuscendo a mantenersi sempre tra le prime posizioni. I risultati positivi hanno fatto sì che la società presentasse la richiesta di ripescaggio, accolta dal Consiglio Direttivo che, tra qualche giorno, renderà noto il calendario.

La soddisfazione è tanta come conferma il tecnico Massimiliano Grasso: “Non possiamo che essere contenti per la notizia ricevuta. Ci prepareremo al siac2meglio per affrontare la nuova categoria, in quanto, sarà un torneo difficile. I ragazzi si stanno allenando duramente e con grande entusiasmo Abbiamo concluso la preparazione precampionato, adesso cominceremo con alcune sedute di allenamento per curare l’aspetto tattico e tecnico. I nostri avversari sono abbastanza forti, si sono attrezzati bene. Il Barcellona, ad esempio, ha acquistato giocatori di spessore come Giuffrida e Miragliotta. Inoltre, bisogna fare molta attenzione anche alle compagini catanesi e palermitane che sono le più ostiche soprattutto tra le mura amiche. Il nostro obiettivo è la salvezza che dovrà essere conquistata con largo anticipo in modo da poter concludere il campionato con serenità. Il mercato? E’ ancora aperto. Mancano almeno due giocatori tra cui un pivot, per il resto è completa in ogni reparto, anche se ci sarà qualche operazione in uscita. Infine, martedì disputeremo un’amichevole con l’ASD Futsal Città di Villafranca, squadra che milita nel campionato di serie B. Test contro un avversario superiore ma che servirà per testare la condizione della squadra”.