fbpx

Calabria, avviato da alcuni comuni il progetto per le “buone pratiche amministrative”

FotoLOPOLITO(1)”E’ un’occasione d’inversione di tendenza per approcciarsi alle varie questioni e per rispondere meglio ed adeguatamente alla complessita’ dei bisogni presenti, che esigono continuamente politiche con livelli ancora piu’ intensi e specifici e dove la realta’ sfida i rappresentanti delle istituzioni per essere compresa e governata con responsabilita’ ed amore, a partire dall’esistente e dai processi di crescita che lo caratterizzano”.

Per questo Castrovillari, Altomonte, Castrolibero, Decollatura, Martirano Lombardo, Rosarno, Lamezia , Soveria Mannelli e Villa San Giovanni hanno iniziato il loro cammino di Coordinamento, pronto a coinvolgere le altre comunita’ della Calabria, nel progetto regionale per le buone pratiche amministrative e per un rilancio della trasparenza e della legalita’. L’avvio e’ stato sancito a Lamezia Terme qualche giorno fa.

Un percorso, di riscatto e di riappropriazione di ruoli e funzioni, propri degli enti locali, che ha come obiettivi qualificanti quelli di: promuovere la cooperazione tra Comuni per scambiare buone pratiche all’interno degli stessi e per gestire insieme processi impossibili in centri piu’ piccoli, applicando, inoltre, politiche virtuose nei territori, promuovendo lo scambio di conoscenze e competenze tra gli amministratori locali che spesso si trovano ad amministrare, in solitudine, temi di grande responsabilita’, implementando, sempre negli enti, azioni attraverso la condivisione di pratiche virtuose e realizzando, simultaneamente, una banca dati regionale sulle stesse avviate o in fase di attivazione, che poi verranno veicolate e portate a conoscenza con un portale specifico.

Presidente del Coordinamento e’ stato eletto all’unanimita’ il Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, e nello staff di supporto e’ presente la consigliere comunale Giovanna D’Ingianna, che nella citta’ del Pollino ricopre la delega ai rapporti con le istituzioni.

”L’iniziativa – hanno ricordato Lo Polito e D’Ingianna- scaturisce da un cammino congiunto tra enti e dall’effettuazione di un indagine promossa dall’Universita’ della Calabria – Facolta’ di Scienze Politiche, con la partecipazione di Cittalia- Fondazione ANCI Ricerche e dell’ANCI Calabria, dal titolo ” Le buone pratiche ed i Comuni della Calabria” a cui ha collaborato oltre il Comune di Castrovillari anche altri”.

‘Dati, comunicazioni e materiale informativo che giungeranno da questa importante esperienza di ”istituzionalita’ attiva tra enti” saranno – riferiscono i neo rappresentanti dell’organismo – uno degli elementi importanti di questa azione multifronte per il miglior governo della pubblica amministrazione, la quale con questo percorso ribadisce che la persona con le sue esigenze e’ al centro di ogni intervento per sviluppare la crescita del bene comune. Questo i Comuni calabresi, con tale nuova esperienza di mettersi in gioco nell’interesse dei cittadini e dei loro Territori, attraverso buone pratiche amministrative, lo vogliono affrontare sempre piu’ da protagonisti perche’ riconoscono la politica non come un mondo a se’, ma una responsabilita’ personale, giocata nella condivisione e partecipazione consapevole, per creare le condizioni affinche’ le cose buone si possano esprimere al meglio”.