fbpx

Calabria, 5°Corso di aggiornamento Avis: “La Medicina Trasfusionale ed i Centri di raccolta verso l’Accreditamento Europeo”

imagesNota Stampa del Presidente Provinciale di Crotone AVIS Avv. Rosario Macrì:

Si terrà venerdì 27 e sabato 28 settembre 2013, presso la Sala Congressi del Lido degli Scogli, sita in viale Magna Grecia, 49, a Crotone, il 5° corso di aggiornamento degli operatori dei centri di raccolta sangue: “La Medicina Trasfusionale ed i Centri di raccolta verso l’Accreditamento Europeo” organizzato dalle sezioni Avis Provinciale Crotone e Regionale della Calabria, in collaborazione con il Centro Servizi per il Volontariato “Aurora” di Crotone. L’obiettivo del corso è finalizzato all’acquisizione ed all’aggiornamento delle conoscenze sulla normativa europea, sulle implicazioni medico-legali e sulla tracciabilità tanto della selezione del donatore, quanto della raccolta di sangue intero e degli emoderivati ed è rivolto al personale coinvolto nella raccolta del sangue. Il corso stesso, inoltre, si occupa di fornire gli strumenti necessari per una corretta e sinergica integrazione con le associazioni di volontariato che si occupano di donazione di sangue e le strutture sanitarie.
Il corso è accreditato come evento E.C.M. con il riconoscimento di 12 crediti per medici, infermieri, tecnici di laboratorio e biologi. Il rilascio dei crediti sarà subordinato alla verifica del possesso dei requisiti formali e della presenza a tutte le sessioni.
Tale corso riveste importanza particolare per il tragico caso avvenuto a Cosenza e risponde all’esigenza della SIMTI, dell’AVIS e degli operatori ad una professionalizzazione sempre più spinta sempre più mirata. L’importanza e lo spessore del corso è suffragata dalla presenza del presidente nazionale della SIMTI, da un alto responsabile del Centro Nazionale Sangue, dal presidente nazionale dell’AVIS e da relatori tutti a livello nazionale ed internazionale.
Vuole essere una risposta seria e razionale, come consuetudine dell’AVIS e del CSV, a facili critiche, basate solo su un sensazionalismo fine a se stesso.