fbpx

Barcellona Pozzo di Gotto (Me): l’interrogazione dei consiglieri comunali per la sistemazione degli impianti sportivi S. Paolo e Zigari

Barcellona Pozzo di GottoI consiglieri Comunali del Gruppo Democratici Riformisti, Gitto Giosuè, Bauro Gianmarco e Puliafito Antonino hanno inviato un’interrogazione riguardante la sistemazione impianti sportivi S. Paolo e Zigari  al sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto.

E’ iniziata l’attività sportiva per molte Società calcistiche operanti nel territorio barcellonese, le quali opportunamente hanno dato il via alla fase di preparazione precampionato” – si legge nell’interrogazione. “Evidenziamo come meno tempestivo sia stato l’agire della nostra Amministrazione comunale, la quale si è fatta trovare impreparata nel sistemare in tempo le strutture sportive calcistiche in oggetto. Con rammarico bisogna rilevare che attualmente i campi di S. Paolo e Zigari si presentano in condizioni non adatte ad accogliere i fruitori. Quello che dispiace maggiormente – proseguono i consiglieri comunali –  è il paradosso del vedere trasformato un luogo educativo in un teatro di sporcizie e inadeguatezze. Un brutto esempio di inciviltà e inconcludenza che deve far riflettere cittadini e amministratori.

Ai primi varrebbe la pena ricordare che nulla è possibile senza la necessaria collaborazione: tutti si è protagonisti nel rendere luoghi e persone migliori;

A Voi Amministratori chiediamo, invece, spiegazioni sul perché del mancato intervento di bonifica dell’impianto sportivo di S. Paolo circondato da ogni genere di rifiuti!E chiediamo altresì che per il futuro venga posto in essere ogni mezzo atto ad impedire e/o scoraggiare l’azione di quanti si recherenno al campo S. Paolo per farne una discarica a cielo aperto.

Per entrambi gli impianti urge anche la sistemazione degli impianti di illuminazione, di irrigazione, delle recinzioni e degli spogliatoi, perchè in condizioni non adeguate. Specificatamente per il campo Zigari, riteniamo di assoluta importanza il ripristino delle grate di raccolta acque poste sul perimetro del rettangolo di giuoco, in parte mancanti o divelte, che si trasformano in pericolose trappole. Poniamo alla vostra attenzione, anche l’annosa vicenda legata alla inaccessibilità spettatori nella gradinata, e speriamo in un intervento risolutivo almeno su una parte di essa .

Vorremo vedere questi luoghi accoglienti e funzionali, e in questa direzione – conclude l’interrogazione –  sollecitiamo l’amministrazione comunale tutta, giunta e consiglieri, ad adoperarsi al fine di trovare mezzi e risorse utili a rendere adeguate le strutture sportive. Crediamo nel ruolo dello sport quale principale mezzo di prevenzione e formazione e, proprio per questo, auspichiamo di non ritrovare in futuro ritardati o mancati interventi e spingiamo affinché possa iniziare un percorso che faccia degli impianti sportivi, compresi le aree circostanti, luoghi di assoluta civiltà”.