fbpx

Barcellona P.G. per Rosario Pio Cattafi chiesta condanna a 16 anni di reclusione

rosario pio cattafiQuesta mattina i sostituti della DDA Angelo Cavallo, Vito Di Giorgio e Giuseppe Verzera hanno chiesto al Gup Monica Marino la reclusione di quello che ritengono l’incontrastato boss della mafia barcellonese, vicino ai Santapaola, Rosario Pio Cattafi, attualmente in regime di 41 bis. Nella lunga requisitoria (oltre 250 pagine) hanno ripercorso la “carriera” dell’uomo coinvolto nell’inchiesta Gotha 3, dal periodo milanese all’indagine sul traffico di droga e armi in seguito archiviata, indicando le testimonianze di alcuni collaboratori di giustizia.
Cattafi, che ha seguito l’udienza in videoconferenza, nell’ambito dell’operazione Gotha 3 aveva chiesto di poter essere giudicato separatamente con rito abbreviato. Per gli altri cinque indagati, a luglio, erano state chieste condanne pesanti: 16 anni per il boss dei Mazzarroti Tindaro Calabrese, 10 anni per Agostino Campisi, 16 anni per il cassiere della cosca Giuseppe Isgrò, 14 anni e mezzo per il boss Giovanni Rao di Castroreale e 10 anni per il barcellonese Salvatore Carmelo Trifirò.
Il 18 novembre prossimo è prevista la sentenza per tutti.