fbpx

Barcellona P.g: iniziati oggi gli interrogatori delle persone coinvolte nell’operazione “indennizzo”

 

tribunale

Sono iniziati questa mattina gli interrogatori per cinque delle sedici persone coinvolte nell’inchiesta “Indennizzo” sulle truffe assicurative ai danni di diverse compagnie assicurative del comprensorio, attraverso un sistema di incidenti falsi e modificati nella loro dinamica. Dinnanzi al Gip Anna Adamo e al Pm Francesco Massara sono comparsi il bracciante agricolo di Mazzarrà, Filippo Reale, e l’Avvocato Antonio Carlo Zarcone, di Barcellona Pozzo di Gotto. I due che si trovano in regime di arresti domiciliari, difesi rispettivamente dagli avv. Giuseppe Lo Presti e Nino Aloisio (Reale), Pinuccio Calabrò (Zarcone), si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Hanno invece risposto alle domande del Gip, cercando di chiarire la loro posizione, i medici Giuseppe Milone, difeso dagli avv. Giusy Rivoli e Paolo Pino;  Bernardino Salamone, difeso dall’avv. Pinuccio Calabrò,  e l’avvocato Anna Maria Coppolino, difesa dall.avv. Tommaso Calderone. Tutti i legali degli imputati, hanno preannunciato il ricorso al Tribunale del Riesame contro i vari provvedimenti adottati. Nei prossimi giorni verranno interrogati Giovanni D’Angelo, Filippo Iannello, Elisabetta Sidoti, Anna Maria Campanella e Tonino Bisognano.