fbpx

Arresto Francesco Nirta: è stato sorpreso con 40kg di cocaina e 20.000 euro

Francesco NirtaFrancesco Nirta, il 39enne latitante arrestato ieri dalla Polizia di Stato in Olanda, aveva con se’ 40 chili di cocaina e 20mila euro in contanti, oltre ad altra valuta estera. Nirta, condannato in primo grado all’ergastolo per l’omicidio di Bruno Pizzata, avvenuto a Casignana (RC) nel 2007 e che si inquadra nella scia di sangue della faida di San Luca, era stato condannato dieci anni fa a 7 anni di galera per traffico di sostanza stupefacente. L’uomo e’ stato arrestato insieme ad altre 4 persone: 3 di nazionalita’ marocchina su cui gli inquirenti al momento non hanno voluto fornire alcuna informazione, e Denis Pasqualone, 28enne nato a Cinquefrondi e residente ad Anoia (Rc). E’ seguendo gli spostamenti di quest’ultimo che gli investigatori della Squadra Mobile di Reggio Calabria, diretta dal primo dirigente Gennaro Semeraro, sono riusciti a catturare, grazie alla sinergia con lo Sco e con il Servizio cooperazione internazionale dell’Interpol, il latitante nei Paesi Bassi. Nirta e’ stato arrestato all’interno del suo covo, in una cittadina olandese distante 50 chilometri da Amsterdam.