fbpx

Archi (Me): il 29 settembre la quarta edizione di “Una corsa per la vita”, maratona di solidarietà a sostegno della ricerca sulla Fibrosi Cistica

/

locandina 2013Giunge alla sua quarta edizione la manifestazione “Una corsa per la vita”, gara podistica amatoriale all’insegna della solidarietà sul grande tema della Fibrosi Cistica, la più diffusa delle malattie genetiche nella razza caucasica. “Una corsa per la vita” nasce in ricordo di Dominga Trifirò, scomparsa il 24 settembre 2010 a soli 30 anni. Sempre in suo ricordo la Delegazione di Messina, della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica – Onlus, opera nel territorio messinese per far conoscere la Fibrosi Cistica e promuovere la raccolta fondi a sostegno di importanti progetti di ricerca, che oggi più che mai necessitano di ingenti finanziamenti.

La maratona di Archi, frazione di San Filippo del Mela, in provincia di Messina, è tra le prime ad aprire anche quest’anno la Campagna nazionale promossa dalla Fondazione con sede a Verona. Seguiranno infatti gare in tutta Italia, i vari appuntamenti nelle piazze con l’offerta del ciclamino della ricerca, e la promozione del consueto sms attraverso il quale donare due euro.

Nel quadro dei notevoli progressi scientifici che ad oggi la ricerca ha fatto, la Delegazione di Messina coglie ogni tipo di opportunità, anche in collaborazione con altre associazioni, per tenere sempre viva l’attenzione su una malattia così importante come la Fibrosi Cistica. La Fibrosi Cistica è la più comune delle malattie genetiche gravi. Gli organi che presentano le più importanti conseguenze cliniche sono i bronchi e i polmoni. Le cure attuali della fibrosi cistica consistono principalmente in: fisioterapia e riabilitazione respiratoria; aerosolterapia; antibioticoterapia; nutrizione sostenuta, ipercalorica. Spesso, a causa dell’infiammazione polmonare, sono necessari cicli di terapia cortisonica e altri antinfiammatori.

mario-incudineNella larghissima maggioranza dei casi, chi è portatore sano di questa malattia non sa di esserlo, perché non ha nessun disturbo di salute e non ha in famiglia parenti conosciuti con questa malattia. Quindi non può sapere che, se incontra un altro portatore, ha il rischio di avere un figlio affetto da fibrosi cistica. Risulta ancora molto difficile trovare una cura veramente efficace: la comunicazione resta il mezzo più forte per non far cadere nell’oblìo problemi di salute che non possono più essere ignorati.

L’appuntamento con “Una corsa per la vita 4” è per il 29 settembre ad Archi, San Filippo del Mela, Messina. Il raduno dei partecipanti alle ore 8 si terrà in Piazza Maria SS. Della Catena. Seguirà la celebrazione della Santa Messa. Sul palco antistante la chiesa, interverranno la dottoressa Cristina Lucanto, del reparto di Fibrosi Cistica del Policlinico di Messina e il cantautore siciliano Mario Incudine. L’iscrizione alla corsa è di soli 8 euro. Costa poco fare molto.

In basso alcuni momenti della scorsa edizione di “Una corsa per la Vita”