fbpx

Approvata dal Consiglio regionale legge su “Interventi per la riscoperta della Dieta Mediterranea”

Salvatore-Pacenza“Con la legge approvata oggi dal Consiglio regionale che prevede ‘Interventi per la riscoperta della dieta mediterranea’ – d’iniziativa del consigliere Grillo e di cui sono relatore – vengono individuate una serie di azioni per la promozione di uno stile di vita e di alimentazione sano e corretto, in grado di prevenire malattie coronariche ed obesità”. E’ quanto afferma a margine della seduta consiliare il presidente della Commissione “Attività sociali, sanitarie, culturali e formative”, Salvatore Pacenza che ha richiamato gli studi condotti in materia. “La scoperta della Dieta Mediterranea – ricorda Pacenza – si deve al medico e scienziato americano Ancel Keys, il quale dal 1957 in poi condusse ricerche sulla popolazione di Nicotera in provincia di Vibo Valentia al fine di realizzare il programma scientifico denominato ‘Seven Countries Study’, basato sul confronto dei regimi alimentari di 12.000 persone, di età compresa tra 40 e 59 anni, in sette Paesi del mondo, fra i quali l’Italia”. “Nicotera – sostiene Salvatore Pacenza – è riconosciuto come uno dei paesi elettivi della Dieta Mediterranea e diverse sono le attestazioni in tal senso, tanto da ospitare il secondo ed il terzo Simposio Mediterraneo organizzato dall’Università di ‘Tor Vergata’. Nel 2007, inoltre, presso l’Accademia delle Scienze dell’Istituto di Bologna si è tenuto il convegno nazionale su ‘La Dieta Mediterranea di Nicotera’”. Secondo il presidente della III Commissione “la valorizzazione dei prodotti e dei metodi di preparazione della Dieta rientra senza dubbio nell’area degli interessi pubblici meritevoli di tutela da parte della Regione Calabria. Tutto questo per due ordini di ragioni: in primo luogo, sotto il profilo della tutela della Salute, perché secondo alcuni studi, la dieta mediterranea, oltre ad essersi rivelata protettiva nei confronti delle malattie cardiovascolari, dei tumori e probabilmente delle allergie e dell’asma, pare abbia anche potenziali effetti protettivi sul cervello. In secondo luogo, sotto l’aspetto economico, perché i prodotti della Dieta Mediterranea rappresentano un volano di sviluppo per il turismo enograstronomico, un segmento in costante e continua crescita nel panorama dell’offerta turistica calabrese”. “La riscoperta della Dieta Mediterranea – conclude Salvatore Pacenza – si rende attuale anche in previsione dell’Expo internazionale 2015 di Milano, dal tema ‘Energia per la vita, nutrire il Pianeta’, nel quale la Calabria parteciperà proprio con uno spazio dedicato alla Dieta”.