fbpx

Allarme Istat tra under 35 in 3 anni un milione occupati in meno

imagesTra il 2010 e il 2013 in Italia il numero degli occupati under 35 anni e’ crollato di un milione di unita’, passando da 6,313 a 5,344 milioni. E’ quanto si rivava dalle tabelle Istat del secondo trimestre, da cui emerge che la fascia piu’ a rischio e’ quella che riguarda i giovani laureati in cerca di lavoro, tra i 25 e i 34 anni, in cui si passa dai 5,069 ai 4,329 milioni di unita’ e cioe’ si registra un calo di 750 mila unita’. Il tasso di disoccupazione in questa fascia e’ salito dall’11,7% del secondo trimestre 2010 al 17,8% dello stesso periodo del 2013, mentre al Sud e’ salito dal 20,6% al 30%.
Il tasso di occupazione dal 2012 al 2013 e’ sceso dal 65,9% al 60,2%, con un accettabile 81,4% per gli uomini del Nord (dall’86,6% del 2010) e un deludente 51% per i giovani tra i 25 e 34 anni del Sud (dal 60,5%). Piu’ complessivamente per gli under 35 anni la percentuale degli occupati e’ scesa dal 45,9% del 2010 al 40,4% del 2013