fbpx

Turismo in Calabria: dalla Regione cinquanta milioni destinati a centocinque imprese

uhIl Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti e il dirigente generale del Dipartimento Turismo Pasquale Anastasi hanno illustrato, nel corso di una conferenza stampa a Catanzaro presso Palazzo Alemanni, i bandi su nuova ricettività, riqualificazione e stabilimenti balneari la cui dotazione finanziaria ammonta a cinquanta milioni di euro. All’incontro con la stampa erano presenti anche la dirigente del settore industria alberghiera Maria Gabriella Rizzo e Giuseppe Nucera, componente della giunta nazionale di Federturismo-Confindustria.

“Quella di oggi – ha dichiarato il Presidente Scopelliti – è una giornata importante per il mondo imprenditoriale calabrese. Finalmente si concretizza l’iter conclusivo di bandi partiti anni addietro sotto l’egida del Fesr e che poi hanno subito rallentamenti e difficoltà che ne avevano messo in pregiudizio l’attuazione. Abbiamo per questo estrapolato i bandi dai fondi Ue inserendoli sui regolamenti nazionali, meno complessi, che ci hanno consentito di completare l’istruttoria.

Non sono poche – ha aggiunto Scopelliti – le strutture ricettive della regione che hanno bisogno di interventi di riqualificazione e, in questo senso, ci siamo mossi per venire incontro alle esigenze degli operatori e dare loro risposte concrete. Anche in questa circostanza, in un ambito che riconosciamo come strategico e sul quale intendiamo lavorare anche in futuro con la Programmazione 2014/2020 riteniamo fondamentale concentrare le risorse su pochi comparti. Non servono interventi polverizzati ma scelte importanti e un lavoro di squadra”.

Sono 105 le ditte che riceveranno le lettere di finanziabilità dei bandi sulla base delle istruttorie già svolte. Nel dettaglio, per la nuova ricettività sono destinatarie 17 ditte per un importo di circa 18 milioni; per la riqualificazione 27 ditte per circa 23 milioni e per gli stabilimenti balneari 61 ditte per un importo di otto milioni circa. Gli avvisi pubblici afferiscono ai fondi Pac (Piano di azione e coesione).

Il dirigente generale del Dipartimento Turismo Anastasi e la dirigente Rizzo hanno offerto chiarimenti circa gli aspetti tecnici dei bandi.

“Questi interventi hanno grande valenza — ha dichiarato Anastasi — e rappresentano una pacchetto risolutivo per molte delle problematiche che attanagliato il settore. Siamo riusciti a rimettere in moto questi bandi grazie all’intuizione del Presidente Scopelliti trovando una fonte di finanziamento diversa e più concreta. A breve erogheremo l’anticipazione del 30% “.