Trasporti, compagnia delle Isole: “In primi 5 mesi 1,5 mln di euro di utili”

images”C’e’ una Sicilia che va in controtendenza, che cresce e guarda al futuro con ottimismo”. Alessandro Seminara, amministratore delegato della ‘Compagnia delle Isole’, ex Siremar, durante un incontro con la stampa a bordo della nave Palladio, in questo momento in fase di ‘lifting’ nei cantieri di Palermo, fa il punto sulla nuovissima societa’, che lo scorso anno ha rilevato flotta e attivita’ dalla Tirrenia. “E’ stato un anno di transizione – spiega – ma i risultati raggiunti ci dimostrano che abbiamo avuto ragione nel credere in questo investimento importante di risorse personali e finanziarie”. I numeri, per Seminara, parlano da soli: “Un milione e mezzo di utili nei primi 5 mesi (agosto-dicembre 2012), un trend positivo maggiore del 23% del fatturato relativo al corrispondente periodo dello scorso anno per il primo semestre 2013. Da quanto emerge quotidianamente nel traffico merci e passeggeri sulle isole Egadi, ma anche sulle Eolie e le Pelagie – prosegue l’ad di Compagnia delle Isole – abbiamo ragione di credere che chiuderemo l’anno con saldi davvero significativi. Di sicuro in controtendenza rispetto all’andamento dell’economia nazionale, ivi compreso il comparto turistico”. ”Compagnia delle Isole a questo punto – prosegue Seminara – si pone come volano dell’economia del territorio e si candida a un ruolo guida del comparto per tutta l’area tirreno-mediterranea”. Compagnia delle Isole e’ una societa’ per azioni, ad ampia maggioranza privata, che conta su 600 unita’ fra personale navigante e di terra. L’indotto supera il doppio fra fornitori, collaboratori ed agenzie codificate nazionali ed estere. Ha sede sociale a Palermo, ma a giorni aprira’ quella di rappresentanza a Milazzo, che rimane l’epicentro dell’attivita’ con piu’ del 50 per cento di fatturato rispetto al resto del traffico.