Transumanze Sila Festival: eventi da non perdere

Clelia Covelli 1Slow Festival elogio alla lentezza è l’evento inserito nell’articolato programma di

Transumanze Sila Festival organizzato dalla Provincia di Cosenza e caratterizzato da un ricco cartellone di appuntamenti che animeranno l’Altopiano Silano fino al 15 settembre.

Venerdì 23 a Lorica, DENDROTERAPIA ENERGETICA E MEDITAZIONE, stage di meditazione con Marcello Aragona e Stefania Panetta.

Alle 17.30 ESPLORA IMMAGINI VAGANTI. FESTIVAL NOMADE DEL FOTOREPORTAGE, sezione dedicata alla fotografia nata con l’intento di raccontare emozioni, luoghi, storie, persone. Apertura mostra fotografica “Viaggi e Paesaggi dal Mondo” di Enzo Barone e “Paesaggi della provincia di Cosenza” dell’Associazione “Ladri di Luce”.

Piena di incontri la giornata di sabato 24 agosto: WESTERN GRAN PARADE, a Camigliatello alle ore 11, spettacolo di monta americana e a seguire incontri per una provincia “Diversamente VisitAbile- Turismo Accessibile Sport e disabilità nella qualità dell’offerta turistica”. Nella piazzetta Misasi alle 20.30  I GIGANTI DELLA SILA – LEGAMI CON EVENTI STORICI E TRADIZIONI LOCALI – Intervento di Vincenzo Bernardini, a seguire visione di alcune sequenze del film “Il lupo della Sila”. Introduzione “I giganti della Sila di Fallistro” di Silvano Avolio e proiezione “Foto 2012 Pini giganti”.

A Lorica SLOW MEDICINE convegno dal titolo “La Medicina Narrativa”, alle ore 17.30.

La sezione Transumanze BOOK OF THE SLOW FESTIVAL prevede la presentazione del libro “Ecologia Consapevole”di Francesco Tassone; venerdì 23, ore 18. E sul lungo lago MOSTRA MERCATO ECCELLENZE DELLA PROVINCIA DI COSENZA a cura dell’Assessorato alle Attività Produttive.

La serata è affidata ai TAMBURINARI DELLA SILA, a seguire VILLAZUK e gran chiusura con GIULIANO PALMA.

Domenica 25, ore 10, SILA COUNTRY GAMES al C.S.D ARSAC di Molarotta. Gara di Trail Horse in cui i cavalieri si sfidano in prove di precisione in sella ai Quarter Horses: affascinante specialità della monta western che sta conquistando sempre più il favore del pubblico.

A Camigliatello, VISITA GUIDATA AI GIGANTI DELLA SILA. Partenza per Fallistro alle 8.30 appuntamento davanti Pro Loco, arrivo alla “Riserva Naturale Guidata Biogenetica”, aspetti storici e ambientali della “Riserva di Fallistro”, e approfondimento delle “Restanti tipologie arboree”.

A Lorica, ore 18, DUENDE: la tarantella calabrese e il flamenco andaluso Patrimonio

Dell’Umanità Unesco. In collaborazione con l’associazione “C’e’ quel sud” seminario e tavola rotonda di tradizione e interpretazione musicale dal vivo, contaminazioni sonore e stilistiche fra territorio e individuo e percorso enogastronomico a base di vino calabrese e jamón ibérico.

Un weekend lungo e ricco di eventi non può che chiudersi affidando al cielo stellato sogni e speranze per l’indomani: VAGHE STELLE DELLA SILA, occasione per perdersi nell’infinito.

Alle 21, dietro il centro canottaggio di Lorica, a cura di Menkalinan l’osservazione astronomica, di nebulose, ammassi stellari e pianeti visibili. Il narratore svelerà ai partecipanti i misteri celati dietro la volta celeste, verranno presentate le costellazioni visibili, e naturalmente, quelle zodiacali, spiegando l’origine, la composizione, i nomi delle stelle che ne fanno parte e le loro caratteristiche principali.

Da non dimenticare, infine, alcune iniziative attive per tutto il periodo del Festival: la possibilità di andare “a zonzo nel Parco a dorso d’asino” grazie all’associazione Asinello Silano; di utilizzare il trenino che funge da servizio navetta da e per gli impianti di risalita; di “navigare in Sila” con una sorprendente escursione sul Lago Arvo, sull’imbarcazione da 18 posti che da Lorica parte ogni giorno più volte alla scoperta dello stupefacente paesaggio. Un progetto della Provincia, quest’ultimo, dal crescente successo, dopo la partenza in via sperimentale dello scorso anno.