Traffico su strade del ritorno, estate sembra gia’ finire

imagesNonostante il tempo bello e caldo, e’ gia’ scattato il controesodo: gli italiani sono partiti, ma solo per pochi giorni, concentrando il proprio periodo di riposo nella settimana del Ferragosto. “L’insicurezza per il domani ha portato molti a rimandare la prenotazione delle vacanze – spiega Nardo Filippetti, presidente di Astoi Confindustria Viaggi, che riunisce i maggiori tour operator italiani – e tanti hanno cercato offerte e sconti. Luglio per gli operatori turistici e’ stato disastroso, agosto e’ andato meglio ma le vacanze per tanti italiani sono gia’ appena iniziate e gia’ finite”. A testimoniarlo e’ il traffico intenso che ha caratterizzato la giornata odierna su strade ed autostrade e che ha confermato il bollino rosso che chiude la settimana di Ferragosto. Dalla mattinata, infatti, la circolazione e’ risultata sostenuta, senza pause fino al pomeriggio, per le ultime partenze ma anche per i primi rientri in massa dei vacanzieri. In particolare, il traffico e’ stato intenso, fin dalla mattinata al Traforo del Monte Bianco, dove i tempi di attesa nel pomeriggio sono stati di 2 ore in uscita dall’Italia. Per alleggerire il traffico e’ stata istituita l’uscita obbligatoria a Courmayeur, con deviazione sulla viabilita’ ordinaria. Code a tratti per traffico intenso tra Firenze e Barberino nel tratto appenninico e tra Parma e Fidenza per traffico intenso. Traffico anche sull’A1 Roma-Napoli verso Roma per il rientro dalle localita’ di vacanza. Traffico rallentato sulla A4 Venezia-Trieste, con code a tratti (si viaggia a una velocita’ compresa fra i 30 e 40 chilometri orari) e frequenti ‘stop and go’ fra Villesse (Gorizia) e San Giorgio di Nogaro (Udine) in direzione Venezia. L’Anas informa che traffico sostenuto e’ stato registrato in Lombardia, sulla strada statale 36 ”del lago di Como e dello Spluga”, tra Lecco e Colico. Traffico intenso nel pomeriggio anche in Piemonte sulla strada statale 20 ”del Colle di Tenda e di Valle Roja”, in entrambe le direzioni. Circolazione rallentata dalla mattina in Emilia Romagna e nelle Marche, sulla statale 16 ”Adriatica” e, nel pomeriggio sulla strada statale 7 ”Appia” tra Campania e Basilicata. In Sardegna rallentamenti sono stati segnalati nel pomeriggio sulle arterie stradali che collegano le principali localita’ turistiche, in particolare, sulla strada statale 128 bis ”Centrale Sarda”, nel sassarese. Traffico intenso ma scorrevole anche sulla nuova autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria. Alcuni rallentamenti sono segnalati nel tratto a doppio senso di circolazione compreso tra Pizzo e Lamezia, in entrambe le direzioni. I tempi di attesa agli imbarchi da e verso la Sicilia sono inferiori ad un’ora.