fbpx

Terremoto Abruzzo,Cialente: “la Sicilia non puo’ usare soldi dell’Aquila”

massimo cialente“Magari le marche da bollo in Sicilia resteranno con il vecchio regime, ma non possono pensare di rimediare a decenni di malgoverno con i soldi del terremoto dell’Aquila‘. Cosi’ il sindaco del capoluogo abruzzese, Massimo Cialente, in merito alla notizia di una delibera della Giunta regionale siciliana che – secondo quanto reso noto da un articolato intervento del coordinatore provinciale aquilano del Popolo della liberta’, Alfonso Maglioccopropone il ricorso alla Corte costituzionale contro la legge che prevede il finanziamento della ricostruzione dell’Aquila tramite l’aumento dell’imposta sulle marche da bollo. ”Telefonero’ al presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta, perche’ voglio capire che cosa e’ successo”, afferma il primo cittadino dell’Aquila. ‘‘Non credo che la Regione Sicilia abbia qualcosa contro L’Aquila, credo sia un problema di legislazione – conclude – se non vuole la Sicilia non prendera’ quell’aumento sulle marche, ma non e’ che puo’ pensare di farsi i soldi alle nostre spalle”.