Spilinga (VV), tre arresti per rissa e detenzione di armi

images 8I carabinieri della Stazione di Spilinga, in provincia di Vibo Valentia, hanno arrestato tre persone per rissa aggravata, detenzione e porto illegale in luogo pubblico di un coltello di genere vietato. La rissa, per poco non sfociata in tragedia, ha visto da una parte M.F., 63 anni, pensionato del luogo, e dall’altra una coppia di romeni: V.A., 41 anni, e G.V., 39 anni. Secondo una prima ricostruzione, il pensionato avrebbe aggredito con un coltello i due romeni al termine di un’animata discussione nata dal mancato pagamento di alcune bollette dell’Enel da parte della coppia.

Il pensionato ha infatti affittato una casa di sua proprietà ai due stranieri. Al termine della rissa, i carabinieri accorsi sul posto hanno trovato il pensionato con varie contusioni sul corpo ed alcuni denti rotti. Medicato in caserma, ne avrà per dieci giorni. Il romeno V.A. è stato invece trasportato in ospedale per una ferita da taglio al pollice, mentre la donna ne avrà per qualche giorno a causa di diverse escoriazioni. Tutti i protagonisti della rissa sono stati dichiarati in arresto e posti ai domiciliari in attesa della convalida del fermo ad opera dell’autorità giudiziaria.