fbpx

Siracusa, sbarcati donne e bimbi siriani

imagesContinua l’impegno della Guardia costiera nell’attivita’ di ricerca e soccorso a migranti. In una nota, il corpo marittimo ricorda che “nel pomeriggio di ieri un aereo portoghese impegnato in attivita’ per l’Agenzia europea Frontex ha avvistato un barcone in legno con a bordo migranti al largo delle coste siciliane. E’ stato subito dichiarato evento Sar a causa delle avverse condizioni meteorologiche, con forte vento e mare 6, e delle precarie condizioni di navigabilita’ dell’imbarcazione. Sul punto e’ stata inviata una motovedetta classe 300 della Guardia Costiera di Pozzallo insieme al rimorchiatore d’altura Nos Taurus e sono stati dirottati sei mercantili, che navigavano in zona, per prestare la prima assistenza”. “A 73 miglia a Sud Est di Capo Passero e’ avvenuto il trasbordo di 83 migranti, tutti di sedicente nazionalita’ eritrea, tra cui figurano 3 uomini in precarie condizioni di salute, 22 bambini e 15 donne -prosegue la nota-. Le operazioni di trasbordo, che si sono concluse alle 05.10 di questa mattina, sono state costantemente seguite anche da due velivoli della Guardia Costiera: un aereo Atr 42 e un elicottero AW 139, entrambi partiti da Catania per fornire assistenza aerea. Al trasbordo ha collaborato anche il mercantile americano Maersk Utah che, grazie ai suoi 300 metri di lunghezza, ha reso piu’ agevoli le operazioni”. “Il convoglio, formato dalla motovedetta della Guardia costiera, con a bordo le donne, i bambini e i 3 uomini, il Nos Taurus, su cui sono stati trasbordati i restanti migranti, e uno dei mercantili presenti in zona, e’ attualmente in navigazione -conclude la nota- per raggiungere il porto di Siracusa”.