fbpx

Regione Calabria: Nicolò sulle convenzioni PISL

NicoloAlessandro“La sottoscrizione di 216 convenzioni tra Regione ed enti beneficiari dei progetti integrati di sviluppo locale, per una somma complessiva di 25 milioni di euro, è un virtuoso esempio di amministrazione operosa e lungimirante”.

E’ quanto dichiara il Vice Presidente del Consiglio regionale Alessandro Nicolò che sottolinea come “anche in questa occasione, la Regione abbia fatto responsabilmente e fino in fondo la sua parte, garantendo procedure e tempi celeri di attuazione grazie al coinvolgimento di tutti gli apparati amministrativi e tecnici che hanno lavorato con serietà e senza sosta per il conseguimento dei risultati”.

“Tra la pubblicazione del bando e l’erogazione delle risorse infatti sono trascorsi meno di ventiquattro mesi, una ulteriore testimonianza che il lavoro di squadra degli assessori, dei dirigenti e dello staff tecnico produce sempre i migliori successi” – evidenzia Alessandro Nicolò.

“I copiosi finanziamenti europei potranno ora essere impiegati per la realizzazione di infrastrutture ed opere strategiche rispetto alle potenzialità inespresse del territorio, determinando una imperdibile occasione di sviluppo” – evidenzia ancora il Vice Presidente del Consiglio regionale.

“Attraverso le provvidenze stanziate e distribuite, si potrà operare su diversi versanti di crescita, investendo sulla valorizzazione dei borghi di eccellenza e sulle minoranze linguistiche, espressione di identità culturale” – aggiunge Alessandro Nicolò.

“Per questa via, si porranno le condizioni per far uscire tanti centri della Calabria dalla marginalità, arginando il fenomeno dello spopolamento delle aree interne grazie a misure che aumentino il livello della qualità della vita ed accrescano i sistemi produttivi e turistici” – prosegue.

“Adesso – conclude il Vice Presidente del Consiglio regionale – toccherà agli enti beneficiari  procedere, rispettando i tempi fissati da Bruxelles, realizzando così le nuove opere e offrendo ulteriori servizi alle nostre comunità. Una sfida importante che vedrà comunque impegnata la Regione a fornire il necessario supporto tecnico e l’assistenza sul territorio”.