fbpx

Regione Calabria, dichiarazione dell’assessore Salerno per gli atti vandalici compiuti ai danni dell’assessorato al lavoro

CalabriaL’assessore regionale al lavoro Nazzareno Salerno esprime – tramite un comunicato dell’ufficio stampa della Giunta – il suo sdegno nel condannare gli atti vandalici “posti in essere in maniera vile e dall’obiettivo non meglio definito” nella sede dell’assessorato. “È assolutamente inaccettabile – afferma Salerno – che soggetti non ancorati identificati si possano permettere di sfondare le finestre degli uffici, fra cui quelli del direttore generale e della sua segreteria, e di invadere gli spazi antistanti la sede del Dipartimento con rottami, materiali di scarto e rifiuti di ogni genere senza che a ciò faccia seguito l’immediata esecuzione della relativa punizione. Tali abusi non possono essere accettati dalle Istituzioni, che hanno il diritto-dovere di operare attraverso le opportune vie per fare valere il necessario rispetto che si deve a chi lavora nell’interesse collettivo. La situazione – fa sapere l’esponente della Giunta -, che merita gli approfondimenti del caso, è stata portata all’attenzione delle forze dell’ordine che, anche servendosi dei predisposti sistemi di sicurezza, dovranno fare piena luce sull’accaduto individuando i responsabili e procedendo con l’applicazione delle norme. Certamente – dichiara infine l’assessore Salerno – vi sono individui che credono di agire irresponsabilmente e con l’uso di qualsivoglia forma di violenza restando impuniti, dovranno ricredersi ed essere sottoposti ai necessari esercizi di rieducazione previsti dalla legge”.